Perché Matteo Renzi ha salvato Bonafede (e il governo)?

Perché Renzi ha salvato Bonafede (e il governo)?

Renzi salva Bonafede e il governo e assicura: ‘Ho messo al primo posto l’Italia. Non mi interessano le poltrone’.

Matteo Renzi diventa ancora una volta ago della bilancia della politica italiana, e alla prova Bonafede decide di salvare ministro e governo. Nonostante le tensioni nella maggioranza. Il leader di Italia Viva ha voluto rimarcare il ruolo chiave del suo partito e non ha nascosto di aver votato in difesa di Bonafede per motivi politici. Tradotto, per evitare una probabile crisi di governo.

Perché Renzi ha salvato Bonafede (e il governo)?

Ma perché Renzi, da settimane critico nei confronti del governo, ha deciso di non far cadere il Conte Bis? Sulla sua decisione ha sicuramente influito l’emergenza coronavirus. L’Italia è in piena emergenza economica e sociale. Italia Viva quindi aveva sulle spalle una notevole pressione. E Renzi non voleva passare come il boia.

Intervenuto ai microfoni de La Repubblica Renzi ha detto di aver anteposto l’Italia ai suoi interessi personali, che lo avrebbero spinto a far cadere il governo. Il padre politico del Conte Bis ha infatti sottolineato come per trovare un nuovo governo bastano quindici minuti. Ma è vero?

La sensazione è che le cose non siano proprio così semplici. In piena crisi Mattarella potrebbe decidere di affidare le redini del Paese a una nuova maggioranza senza passare per le urne? Forse sì, ma probabilmente vorrebbe un governo tecnico e non politico. E non è tutto. Se cadesse l’esecutivo Pd-M5s-Iv, per la formazione di una nuova maggioranza dovrebbe volgere lo sguardo al Centrodestra, alla Lega in primis.

Matteo Renzi
Matteo Renzi

Salvini parla del mercato delle poltrone

E ancora, Matteo Salvini parla anche di un mercato delle poltrone tra i partiti di maggioranza, e ha suggerito che Iv abbia ora le carte in regola per dire la sua in questa trattativa.

“Mercato di poltrone fra Pd, Renzi e 5 Stelle. Ringraziano i 500 mafiosi e delinquenti usciti dal carcere e i 500.000 clandestini che aspettano la sanatoria, non ringraziano gli Italiani. Insieme a voi li fermeremo e costruiremo un’Italia migliore, promesso”, ha scritto Salvini sui social.

Scenario smentito da Renzi che ha fatto sapere di essere interessato al lavoro e ai cantieri e non alle poltrone. E il riferimento sembra al famoso Piano Shock per la riapertura dei cantieri, tema trattato dal Presidente del Consiglio Conte in occasione della sua informativa alla Camera del 21 maggio.

ultimo aggiornamento: 21-05-2020

X