Perù, concessa la grazia all’ex capo dello Stato Alberto Fujimori

Per problemi di saluti il presidente in carica Pedro Pablo Kyczynski ha concesso la grazia ‘umanitaria’ all’ex capo di stato Alberto Fujimori.

LIMA (PERU’) – Nella domenica di Natale in Perù c’è stata una svolta politica. Il presidente in carica, Pedro Pablo Kuczynski, ha concesso una grazia “umanitaria” all’ex capo dello stato Alberto Fujimori, condannato a 25 anni di reclusione per corruzioni e crimini contro l’umanità. Subito dopo la scarcerazione, l’ex numero uno peruviano è stato immediatamente ricoverato in una clinica per cercare di risolvere i problemi di salute.

Alberto Fujimori era stato condannato a 25 anni di carcere per corruzione e crimini contro l’umanità

Alberto Fujimori, di origine giapponese, aveva governato il Perù dal 1990 al 2000. Nel 2009 è stato condannato a 25 anni di carcere per corruzioni e crimini contro l’umanità per aver promosso l’assassinio di 25 persone nelle mani di uno squadrone della morte durante la guerra contro i guerriglieri di Sentiero luminoso (estrema sinistra maioista ndr).

Nella nota pubblicata dalla presidenza peruviana si legge che Kuczynskiha deciso di concedere la grazia umanitaria ad Alberto Fujimori ed altre sette persone in una situazione simile. I medici avevano stabilito che l’ex presidente soffre di una malattia progressiva, degenerativa e incurabile e che le condizioni carcerarie rappresentano un pericolo per la sua vita, la sua salute e la sua integrità fisica“.

ultimo aggiornamento: 25-12-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X