Piace più cattiva

Nonostante la demonizzazione, potenza e velocità restano i must di maggiore appeal delle auto più ammirate e desiderante presentate ai primi Saloni dell’anno.

Fatta eccezione per qualche fortunato paradiso, come alcuni tratti delle autostrade tedesche, la velocità “libera” è ormai vietata per legge in gran parte di quel mondo che un tempo si definiva civile. Dopo più di un secolo durante il quale è stata elemento principe del progresso, non soltanto tecnico dei motori, ma della nostra stessa civiltà, viene additata da certa opinione pubblica solo come fonte di pericolo e di morte.Tatto che le stesse Case hanno una sorta di pudore a dichiararla.

Si vuole far passare l’idea che alle nuove generazione, tutto social e touch screen, importi poco o nulla di potenza e velocità e nel prossimo futuro, in quella che viene definita pomposamente “mobilità green”, siano destinate ad essere considerate retaggio di un retrivo passato.

Poi si scopre che la tanto attesa era dell’auto elettrica non è dietro l’angolo – la Volt della General Motors, lanciata sul mercato nel 2010 è stata venduta in un numero esiguo di esemplari: batterie troppo pesanti e poco capienti. E, eresia, c’è chi, come Elon Musk patron della Tesla, progetta sì auto elettriche, ma con prestazioni da supercar.

Nel frattempo bastava girare per gli stand dei Saloni USA che hanno aperto la stagione delle grandi mostre per notare come, con buona pace delle norme ambientali imposte dall’amministrazione Obama, agli americani continuino a piacere grosse, spaziose, potenti e veloci. E non è soltanto perché da loro la benzina costa solo mezzo dollaro al litro.

Ai primi di marzo aprirà i battenti il Salone di Ginevra. Le prime anticipazioni su cosa vedremo non lasciano dubbi. Le regine incontrastate del “salotto buono dell’auto” saranno ancora una volta le supercar con una caterva di cavalli e veloci come missili – la Ferrari 488 GTB è solo l’antipasto. Ma c’è di più, le Case fanno a gara nel preannunciare il lancio delle versioni “cattive” dei loro modelli di maggior successo – la Ford Focus RS ne è un eloquente esempio.

Ultima nota, il Salone di Ginevra si svolge in Svizzera, notoriamente nota per i suoi ferrei limiti di velocità, eppure, in proporzione agli abitanti, è il Paese con il più alto numero di supercar.

Dida
La Ferrari 488 GTB, 650 cavalli, 330 km/h.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 08-02-2015

Enzo Caniatti

X