Il piano del ministro Bianchi sulla scuola: per chi vuole c’è la possibilità fino a fine luglio di fare laboratori.

ROMA – E’ pronto il piano del ministro Bianchi sulla scuola. Il ritorno in classe nella maggior parte delle regioni dovrebbe avvenire nel mese di aprile e nei prossimi giorni il titolare del Miur dovrebbe comunicare ai sindacati e ai presidi la possibilità di tenere aperti gli istituti anche l’estate.

Il piano del ministro Bianchi

Nessun cambio di programma per quanto riguarda l’anno scolastico che finirà nella seconda settimana di giugno. Il ministro, però, ha in programma un progetto ponte per consentire alle scuole di rimanere aperte fino a fine estate prima di ricominciare il nuovo anno.

Si tratta di un piano per consentire “attività di laboratorio e di socializzazione per creare una continuità nella vita dei ragazzi e per il rafforzamento delle competenze in vista di settembre.

Scuola - Liceo
Scuola

Le modalità

Le modalità di questi corsi sono ancora in fase di definizione. Il ministro Bianchi pensa ad attività sportive e a laboratori teatrali o di spettacolo per consentire agli studenti di socializzare e recuperare il tempo perso durante la pandemia.

Sarà ogni scuola nella sua autonomia a decidere come procedere“, avrebbe assicurato il titolare del Miur, riportato dal Corriere della Sera.

I rimandati

Non dovrebbero, invece, cambiare i piani per i rimandati. Se la promozione non sarà garantita come lo scorso anno, nelle scuole superiori si svolgeranno i tradizionali corsi di recupero durante l’estate. Per questi studenti, quindi, nessun cambio di programma o corsi di teatro estivi all’aperto.

Un progetto che è in fase di ultimazione e nei prossimi giorni sarà presentato ai presidi e alle associazioni. Diversi i punti ancora da chiarire, ma da parte del ministro c’è intenzione di tenere aperte le scuole aperte anche l’estate per consentire agli alunni di recuperare la socialità persa in estate.

TAG:
governo Draghi primo piano

ultimo aggiornamento: 18-03-2021


Sud, Carfagna: “Metà dei fondi Ue per strade e porti”

Tensione Usa-Russia, Kosachev: “Vogliamo le scuse o ci saranno conseguenze”