Pignorabilità prima casa, tutto quello che c’è da sapere: nonostante il decreto del fare del 2013 la prima casa è considerata ancora intoccabile?

La prima casa è considerata ancora impignorabile? In realtà nonostante il divieto a mettere all’asta la prima casa con il decreto del fare 2013, ancora oggi ci sono una serie di condizioni e limiti da considerare.

Pignorabilità prima casa

La prima casa è considerata impignorabile solo nel caso in cui il creditore è Equitalia; nel caso in cui a richiedere l’iter legale siano soggetti privati come la banca, un fornitore o un vincitore della casa l’impignorabilità della prima casa viene messa in discussione visto che questi soggetti privati hanno il diritto al risarcimento del debito. In questo caso si può procedere alla richiesta di ipoteca o vendita della prima casa del soggetto debitore anche se risulta l’unica dove peraltro ha residenza. Come detto all’inizio il solo divieto di pignoramento prima casa scatta nel momento in cui il creditore è Equitalia. In realtà anche in questa circostanza è opportuno fare delle precisazioni. La legge stabilisce l’impignorabilità dell “unica casa” del proprietario considerata dimora e abitazione; se invece possiede più immobili allora la prima casa non sarà “l’unica” e quindi sarà pignorabile.

Requisiti impignorabilità prima casa

Inoltre affinché l’unica casa del soggetto debitore non possa essere considerata pignorabile da Equitalia è importante che l’abitazione rispetti alcuni requisiti:

  • l’abitazione dovrà essere accatastata come civile abitazione;
  • dovrà essere la dimora dove il soggetto debitore ha stabilito la sua residenza;
  • l’abitazione non rientri nelle categoria di lusso oppure nella categoria A8 (ville) e A9 (castelli)

Qualora sussistano tutte questi requisiti, la legge stabilisce l’impignorabilità della prima casa del soggetto debitore, ma anche la possibilità di iscrivere un’ipoteca. Equitalia dalla sua, invece, può richiedere iscrizione di ipoteca anche verso l’unica casa del soggetto debitore qualora presenti un debito del valore superiore di 20 mila euro. Se, invece, il debito è inferiore non è possibile richiedere alcuna ipoteca.

certificato_unicasim


Quando si può incorrere nella revocatoria del Fondo Patrimoniale

Beni pignorabili: quali sono?