Come ci si comporta in caso di pignoramento del conto corrente?

Recupero del conto corrente pignorato

Al fine di recuperare la disponibilità del proprio conto corrente bancario o postale nella maniera più veloce nel caso in cui questo conto fosse stato pignorato, occorre prendere in considerazione due differenti opzioni:

  • la conversione
  • la transazione con il soggetto creditore

Ormai nelle procedure esecutive il pignoramento del conto corrente bancario è una delle misure più frequenti e preferite dai soggetti creditori, infatti piuttosto che andare a pignorare beni immobili o mobili, la disponibilità immediata di denaro che proviene da un conto corrente è certamente più concreta e richiede anche una procedura meno lunga per banche e istituti che hanno elargito dei prestiti.

Cosa rappresenta questo tipo di pignoramento

Si tratta di una misura vincolante per il debitore perché va a rendere indisponibile la somma che risulta dal saldo attivo, fino a che il creditore non raggiunge l’importo del debito residuo del debitore.
L’indisponibilità riguarda:

  • il correntista
  • la Banca

Il primo non può più ritirare nessuna somma di denaro, né dare seguito ad alcuna operazione prevista sul conto corrente a lui intestato.

Invece l’istituto che ha aperto il conto corrente non può più pagare presso terzi gli assegni emessi dal suo correntista, né effettuare bonifici, né pagamenti di servizi come le domiciliazioni ad esempio etc….

Il correntista e la situazione di pignoramento

Qualora il soggetto debitore e correntista si ritrovasse nella condizione in cui sul proprio conto vi sia la domiciliazione delle bollette anche il seguito di queste operazioni verrebbe bloccato attraverso il pignoramento.

Ne consegue che il rischio è quello di ulteriori morosità maturabili successivamente all’atto di pignoramento.
Se il correntista è un imprenditore potrebbe (eventualmente) anche essere segnalato come cattivo pagatore e questo rappresenterebbe per lui un serio problema.
In pratica tutto ciò a testimonianza del fatto che le due soluzioni sopra evidenziate vanno attuate (l’una o l’altra) cercando di fare il più in fretta possibile per evitare ulteriori problematiche connesse al pignoramento stesso.

certificato_unicasim


Conto corrente: cosa serve per aprirne uno

Cosa significa cessione del quinto: quando è possibile effettuarlo