Termini Conversione del Pignoramento indicano una procedura prevista dall’articolo 495 del Codice di Procedura Civile.

Conversione pignoramento di cosa si tratta

All’inizio di questa Guida abbiamo citato l’art.495 del codice civile.

Secondo tale articolo la persona che ha il debito e secondo il Diritto si trova esecutata, può provare a richiedere la sostituzione delle cose pignorate se si tratta di Beni Materiali, o delle cifre qualora il pignoramento gravasse in specifiche aree tipo Pensioni o Stipendi.

Si fa richiesta di una sostituzione e tale sostituzione prende il nome di Conversione.

Al fine di effettuare tale richiesta ci vogliono però dei requisiti e delle garanzie precise. A seguire un elenco degli stessi:

A): Va effettuato il pagamento della somma dovuta

B): Vanno calcolate le spese di esecuzione e successivamente va effettuato il loro pagamento

Tutto questo va considerato comunque come un opportunità che viene concessa dal Legislatore al Soggetto Debitore.

Quando e a chi richiedere la conversione del pignoramento

Innanzitutto va detto che la richiesta di conversione del pignoramento va fatta al Giudice dell’Esecuzione e va formulata con un istanza scritta da un legale.

Tale richiesta deve essere inoltrata prima che sia disposta la vendita del bene o che venga pignorato qualcosa connesso al denaro liquido altrimenti la domanda è inammissibile secondo la Legge Vigente.

Si comprende che tale istanza va presentata in determinati tempi, quelli precedenti alla pronuncia dell’ordinanza attraverso la quale il Giudice fornisce la data della vendita.

Codice di procedura civile-Attuale Legge

La riconversione del pignoramento attualmente rappresenta uno strumento utile in mano della persona che ha debiti e la Legge Vigente in materia è quella del Ddl N°83 del 27/06/2015. A seguire il testo:

Con l’ordinanza che ammette la sostituzione, il giudice dispone che le cose pignorate siano liberate dal pignoramento e che la somma versata vi sia sottoposta in loro vece. I beni immobili sono liberati dal pignoramento con il versamento dell’intera somma.

certificato_unicasim


Assegno di Maternità cosa occorre sapere

Le obbligazioni BEI a tasso fisso