La casa è un bene prezioso e evitare un pignoramento mobiliare è possibile, ma quando si verifica tale pignoramento?

Il Pignoramento e quello di tipo mobiliare, cosa dice la Legge

In tema di Legge la nuova normativa sul pignoramento mobiliare prevede che rispetto alla precedente normativa che imponeva all’ufficiale giudiziario il deposito presso la cancelleria del tribunale competente per l’esecuzione forzata il pignoramento, il titolo esecutivo ed il precetto, la nuova disposizione prevede invece l’obbligo di consegna al creditore questi atti.

Dovrà essere quest’ultimo a depositarli entro il termine di 15 giorni dall’avvenuta consegna, presso la cancelleria del tribunale competente al fine di rendere operabile l’esecuzione la nota di iscrizione a ruolo attraverso le copie conformi degli atti, pena l’inefficacia del pignoramento.

Pignoramento mobiliare, le sue fasi

Le fasi che precedono e portano a compimento il pignoramento mobiliare sono queste che seguono nell’elenco:

  1. l’iniziativa che viene presa dal creditore che procede
  2. il vero e proprio pignoramento esplicato attraverso forma ed effetti processuali diversi a seconda che sia diretto o presso terzi
  3. la parte finale che consiste nella messa in vendita forzata o nell’assegnazione dei beni pignorati. Tale misura forzosa darà largo alla distribuzione del ricavato tra i creditori

Si diceva che vi è un tribunale competente e questo è quello territoriale, sulla base della residenza e del domicilio della parte debitrice o meglio per quanto riguarda questa tipologia di pignoramento il tribunale competente è quello dove risiedono i beni pignorabili, ci si rifà infatti all’ex articolo 26 del codice di procedura civile.

Cos’altro c’è da sapere sul Pignoramento Mobiliare

Innanzitutto rimane da dire che l’ufficiale giudiziario competente della procedura deve essere appartenente all’UNEP, sigla che indica l’Ufficio Notificazioni esecuzioni e protesti che ha sede nel mandamento del tribunale competente per l’esecuzione.

Per quanto riguarda l’espropriazione dei beni pignorati è competente il tribunale ove risiede il terzo debitore.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 22-02-2017


Intermediazione finanziaria: pronti alle sfide del futuro?

Lettera di richiesta TFR al datore di lavoro: come scriverla