Pignoramento stipendio minimo: qual è il valore che non può essere pignorato dal creditore in caso di mancato pagamento di debiti?

In caso di mancato pagamento il pignoramento dello stipendio del soggetto debitore è possibile anche se presenta una serie di limiti. Prima di tutto va chiarito che quando parliamo di stipendio non esista un valore minimo considerato impignorabile, cosa che invece è presente nelle pensioni. Il pignoramento dello stipendio può avvenire direttamente presso il datore di lavoro oppure presso la banca dove il soggetto debitore ha il conto corrente. Per conoscere in che modo è avvenuto il pignoramento stipendio minimo, il soggetto debitore non dovrà fare altro che leggere l’atto presente nella classica busta verde degli atti giudiziari.

Pignoramento datore di lavoro

Il soggetto creditore può richiedere il pignoramento presso terzi al datore di lavoro del soggetto debitore che dovrà essere informato in modo da potere nel caso presentare opposizione. In seguito sarà proprio il datore di lavoro ad inviare una comunicazione al soggetto creditore indicando se il soggetto debitore è in credito o meno. Generalmente il creditore non può richiedere più di 1/5 del pignoramento dello stipendio che viene calcolato sul netto della somma. Esempio: uno stipendio netto di circa 1000 euro subirà una trattenuta di circa 200 euro, pari al 20% del valore. L’iter legale prevede dopo la comunicazione del datore di lavoro al credito una citazione a comparire a un’udienza dove spetterà al magistrato verificare il terzo pignorato ha presentato una dichiarazione positiva o negativa del lavoratore.

Pignoramento stipendio minimo

In caso di dichiarazione positiva, ossia presenza di crediti, si procederà al pignoramento di 1/5 dello stipendio. Il pignoramento di un quinto dello stipendio è una regola generale che ha valenza per qualsiasi importo. Anche uno stipendio di sole 300 euro è pignorabile per 1/5 come lo è uno stipendio netto di 5000 euro al mese. Non esistono, infatti, soglie minime entro le quali lo stipendio non è considerato pignorabile. Queste regole non subiscono cambiamenti neppure nel caso in cui il dipendente sia creditore solo di TFR: anche in questo caso si andrà ad applicare la regola di 1/5.

certificato_unicasim


Insurtech che cosa significa e quali sono i suoi obiettivi?

Come eseguire correttamente la Costituzione del Fondo Patrimoniale