Fitch taglia ancora il Pil dell’Italia: male il 2019

Le stime di Fitch vedono al ribasso la crescita del Pil dell’Italia per quanto riguarda il 2019. La previsione dell’agenzia di rating.

Nel secondo Global Economic Outlook Fitch torna a parlare in termini decisamente negativi della situazione economica italiana stimando una crescita dl Pil pari allo 0,1%, rivedendo al ribasso la precedente previsione secondo cui si sarebbe registrata una crescita dell’1,1%.

Pil, le stime di Fitch per il 2019

Sono numeri decisamente negativi quelli forniti da Fitch per l’Italia, con l’agenzia di rating che ha stimato una crescita del Pil dello 0,1% Per quanto riguarda il 2020 invece la previsione è che possa registrarsi una crescita dello 0,5%. Nella precedente stima era invece prevista una crescita dell’1,2%.

rating_nazioni_consultazioni
PX_rating_nazioni_consultazioni

Il passo indietro di Italia e Turchia: una situazione che inizia a preoccupare i mercati danneggiando l’economia italiana

In un trimestre l’Italia ha fatto un notevole passo indietro per quanto riguarda le previsioni. Peggio del nostro paese solo la Turchia. L’invito del governo resta quello di non creare allarmismi e di lasciare alle stime il tempo che trovano. Dare ossia il giusto peso alle previsioni avendo però la capacità di distinguerle da quella che è poi la realtà effettiva.

Inutile negare però che le nuove stime rappresentino un peso per l’economia italiana alla luce del clima di sfiducia che circonda il governo e la situazione di un Paese sempre meno attraente per gli investitori.

La posizione del governo

La convinzione del governo è che i provvedimenti inseriti nel famoso decretone possano rimettere in moto l’economia stantia di un paese danneggiato dal fatto che al suo interno circoli poco denaro.

ultimo aggiornamento: 20-03-2019

X