Platini contro il Var: “Non ha portato giustizia. CR7 alla Juve? Operazione che non capisco”

L’ex presidente dell’Uefa, Michel Platini, attacca il Var e commenta l’arrivo di Ronaldo alla Juventus.

Michel Platini parla a ruota libera di Var e Cristiano Ronaldo. In un’intervista rilasciata a L’Equipe, l’ex presidente dell’Uefa ha attaccato senza mezzi termini l’utilizzo della tecnologia arbitrale. Queste le sue parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Il Var è video bricolage. Non ha portato più giustizia. Prendete la finale del Mondiale: c’era il Var, eppure sul primo gol segnato dalla Francia dopo un calcio di punizione per me non c’era il fallo del croato. Poi sul secondo gol francese è la regia che chiama l’arbitro, che così diventa una specie di burattino“.

Michel Platini contro il Var

L’ex fantasista della Juventus non fa sconti: “Lì c’era o no la mano del croato? A velocità reale e al ralenti ‘normale’ sicuramente no, ma con l’ingrandimento delle immagini super-rallentate, che sezionano l’azione di un millesimo di secondo, sì, l’arbitro vede finalmente qualcosa e fischia il rigore. Tutta la Croazia reclama l’involontarietà, e tutta la Francia urla per il gesto volontario. Dov’è il progresso? Dov’è la giustizia? Rimane l’interpretazione“.

E per Platini non contano le statistiche ufficiali della Fifa, secondo cui ci sarebbero miglioramenti evidenti nelle prestazioni degli arbitri: “La Fifa trova le statistiche che vanno nella loro direzione. Il video può aiutare a giudicare se la palla attraversa o meno la linea. Al limite il fuorigioco. Queste decisioni si basano però su fatti precisi. Se non c’è spazio per l’interpretazione, anche lì è pericoloso…“.

Platini su Ronaldo alla Juventus: “Che operazione è?

Ma l’ex numero uno dell’Uefa è scatenato anche sull’approdo di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Un’operazione che per Le Roi non è chiarissima: “Ho trovato strano che a 33 anni abbia lasciato il suo club. Ho difficoltà a capire tutta questa operazione“. L’ultima battuta è dedicata al suo connazionale, il fenomeno del momento, Mbappé: “Un talento immenso, ma niente paragoni con Pelé che era un mito. Mi ricorda piuttosto Neymar dieci anni fa“.

Nel video alcune giocate di Michel Platini:

Fonte foto: https://twitter.com/MilanLiveIT

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-08-2018

Mauro Abbate

X