L’ex presidente dell’Uefa, Platini, ammette: “Sognavamo una finale Francia-Brasile, abbiamo fatto un piccolo trucchetto“.

Dichiarazioni shock di Michel Platini. L’ex campione della Juve e presidente dell’Uefa ha quest’oggi ammesso di aver truccato il sorteggio dei Mondiali di Francia ’98. Un’ammissione che rischia di gettare ombre e dubbi sul prossimo Mondiale di Russia, in partenza a giugno, e sul futuro delle principali manifestazioni calcistiche.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, Platini ha dichiarato di aver dovuto intervenire per evitare che Francia e Brasile finissero nello stesso girone: “Francia-Brasile era la finale che tutti sognavano al Mondiale 1998. Quando abbiamo organizzato il calendario abbiamo fatto un piccolo trucchetto“. In sostanza, i gironi vennero composti in modo che le due Nazionali non potessero incrociarsi prima della finalissima. Finale che fu proprio Francia-Brasile, vinta dai padroni di casa per 3-0.

Dichiarazioni shock di Platini: “Abbiamo truccato il Mondiale ’98

L’ex numero uno dell’Uefa, all’epoca presidente del comitato d’organizzazione del Mondiale, ha spiegato con disarmante lucidità: “Se fossimo finiti sia noi francesi che il Brasile come primi nei rispettivi gruppi, non ci saremmo potuti incontrare se non in finale. Pensate che gli altri non abbiano fatto lo stesso quando hanno organizzato le altre coppe del mondo?“.

Insomma, alla vigilia della kermesse in Russia Platini non ha usato la mano leggera per smorzare ogni tipo di polemica. Certo è che, con ammissioni del genere, la credibilità del mondo del calcio non può che uscirne compromessa.

Nel video uno dei gialli ancora irrisolti della manifestazione del ’98, il malore di Ronaldo contro la Francia:

ultimo aggiornamento: 18-05-2018


Milan, Maldini a Sky: “Gattuso ha fatto davvero bene, mi ha sorpreso”

Bonucci a Milan Tv: “Prendiamo esempio dall’Atletico Madrid!”