Aperto il bando per l’assunzione di 1000 professionisti che lavoreranno al Pnrr: come ci si candida, quali sono i requisiti e a quanto ammonta lo stipendio.

Il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta ha annunciato l’apertura del bando per 1.000 professionisti ricercati per il Pnrr, il Piano di ripresa dell’Italia.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Pnnr, il bando per l’assunzione di 1000 professionisti

Nello specifico parliamo di incarichi di collaborazione. Si ricercano professionisti che avranno il compito di lavorare a stretto contatto con le amministrazioni locali per snellire i procedimenti necessari per la realizzazione dei progetti del Pnrr.

Come ci si candida

Per consultare gli avvisi di conferimento basta accedere alla piattaforma inPA. Di fatto per inoltrare la propria candidatura bastano pochi click e tanta esperienze. Le figure professionali ricercate sono molteplici ma si cercano professionisti con grande esperienza. Comprensibilmente.

Come anticipato, per candidarsi basta accedere al portale inPa, accessibile solo con Spid o identità digitale. Si dovrà poi indicare l’ambito di competenza e l’area territoriale di interesse. Si dovrà inoltre caricare il proprio Curriculum.

I candidati che saranno ricontattati procederanno con un colloquio (video-colloquio per la precisione).

Operai
Operai

I requisiti

Possono inoltrare la propria candidatura i cittadini Ue in possesso di diritti civili e politici. Inoltre non si dovrà essere in quiescenza, quindi ad esempio in pensione.

Quali sono le figure professionali ricercate

Tra le figure professionali ricercato troviamo ingegneri, architetti, biologi, chimici, fisici, esperti giuridici, digitali e gestionali, informatici, statistici, agronomi, geologi e geometri, ad esempio. Ma si cercano anche esperti legali, esperti digitali e ingegneri delle comunicazioni. Insomma, il campo di ricerca è decisamente vasto.

La durata del contratto e il compenso

Passiamo ad un’altra informazione di una certa rilevanza. Il contratto. La durata del contratto è di 12 mesi e l’accordo lavorativo può essere rinnovato per tre anni. Il rinnovo è legato al raggiungimento di obiettivi prefissati. Per quanto riguarda il compenso, questo dipende dalla figura professionale e dall’incarico. Si arriva ad un massimo di centomila euro circa.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-12-2021


Parmigiano Reggiano nella bufera, Renatino diventa simbolo della nuova lotta di classe

Rapporto Censis 2021, per 3 milioni il Covid non esiste. E per molti la Terra è piatta