Pogba e il patteggiamento: ecco cosa farà la Juventus
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Pogba e il patteggiamento: ecco cosa farà la Juventus

Allianz Stadium, Juventus

Il centrocampista francese, Paul Pogba, potrebbe aver assunto un integratore dopante, la Juventus reagisce sospendendo il suo stipendio.

Tra attenzione e rischio, la carriera di Paul Pogba è ora in bilico non solo alla Juventus. Le controanalisi, in situazioni come questa, tendono a confermare la positività. Pogba potrebbe dover ammettere di aver assunto, magari per distrazione, un integratore dopante e considerare la via del patteggiamento. Secondo le informazioni emerse, la positività di Pogba potrebbe derivare da un integratore acquistato a Miami, suggerito da un medico “amico”. Questo integratore, proibito e segnalato per la presenza di sostanze dopanti, rende difficile dimostrare la mancanza di volontarietà.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Allianz Stadium, Juventus

La squalifica e il tribunale antidoping

Dimostrare l’assunzione involontaria è complicato. Se riconosciuto colpevole, Pogba potrebbe affrontare una squalifica fino a 4 anni, a meno che non venga ridotta attraverso un patteggiamento con il Tribunale Antidoping. I legali del giocatore sono in attesa della conferma della positività.

La risposta della Juventus

Nel frattempo, la Juventus ha preso una decisione drastica. Ha sospeso lo stipendio di Pogba, che ora riceverà solo il minimo sindacale, circa 47mila euro al mese. Una cifra lontana dai 10 milioni netti previsti dal suo contratto.

La situazione di Pogba è delicata. La sua carriera, le sue scelte e il suo futuro sono ora al centro dell’attenzione. La Juventus, nel frattempo, ha mostrato la sua posizione chiara e decisa. Il mondo del calcio attende con curiosità gli sviluppi futuri. Aspettando ovviamente le controanalisi nel caso vengano richieste dal giocatore francese stesso che ne ha diritto.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2023 10:41

Milan: clamoroso, si va verso il rinnovo del contratto

nl pixel