Notte di fuoco in pieno centro a Brindisi. La polizia ha aperto il fuoco contro un gruppo di persone che stavano rapinando un bancomat, un morto.

BRINDISI – Nella notte tra il 20 e il 21 luglio la polizia ha colto in flagrante un gruppo di rapinatori che stava inserendo un esplosivo nella fessura del bancomat della Banca Popolare di Bari, per cercare di rubare i soldi presenti all’interno dello sportello.

All’arrivo delle volanti della Polizia, i rapinatori hanno aperto il fuoco con delle pistole e dei fucili. Da qui è nato un conflitto a fuoco, con la polizia che ha ucciso uno dei rapinatori. La vittima è stata identificata immediatamente dagli inquirenti: si tratta di Giovanni Ciccaroni, un 50enne originario di Ostuni e già conosciuto dalle Forze dell’Ordine per piccoli precedenti.

Polizia
Polizia (fonte foto https://twitter.com/tg2rai)

Nelle tasche della vittima sono state trovate cartucce di una pistola calibro 12, la stessa che l’uomo ha usato per sparare contro i poliziotti.

Sparatoria a Brindisi, caccia ai complici della vittima. Oscurate le telecamere presenti sul luogo

La ricerca da parte delle Forze dell’Ordine dei quattro complici della vittima ancora continua. Subito dopo la sparatoria, i militari si sono messi all’inseguimento dell’Audi, macchina con la quale i rapinatori si sono dati alla fuga. La corsa dei poliziotti è finita poco dopo a causa di alcuni chiodi messi sulla strada dai malviventi che hanno forato le gomme delle auto della Polizia.

Per cercare di individuare i rapinatori potevano essere fondamentali le immagini delle telecamere presenti sul luogo ma i video risultano oscurati.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/LaVocediReggio/

Per rimanere informato in tempo reale su tutto quello che succede nel mondo, iscriviti sul nostro canale Telegram, CLICCANDO QUI!


Piacenza, arrestato il violentatore. Salvini: “Castrazione chimica”

Pomigliano d’Arco, auto investe due carabinieri e una guardia giurata