Porsche, stop alla produzione di auto diesel

Porsche, stop alla produzione di auto diesel

Il marchio di Stoccarda sarebbe il primo costruttore tedesco a rinunciare ai motori a gasolio per i propri modelli per concentrarsi sullo sviluppo di tecnologie alternative.

L’onda lunga del dieselgate non sembra essersi ancora esaurita del tutto. Lo scandalo che ha scosso l’industria automobilistica tedesca non solo ha colpito le finanze dei maggiori gruppi (basti pensare alla sanzione miliardaria comminata alla Volkswagen) ma ne ha anche leso l’immagine a livello internazionale, ripercuotendosi sulle vendite e le previsioni di bilancio. Tra i marchi coinvolti figura anche la Porsche, uno dei brand sotto l’egida del Gruppo VW.

Stop alle Porsche diesel, spazio a modelli ibridi ed elettrici

Secondo quanto si apprende da un articolo pubblicato il 24 settembre dal portale tedesco Seuddeutsche Zeitung, il CEO della Porsche – Oliver Blume – ha dichiarato che “in futuro, non ci saranno più diesel da parte della Porsche“. L’annuncio è stato dato prima di un incontro in programma tra il Cancelliere tedesco Angela Merkel e i rappresentati dei principali produttori automobilistici.

La Porsche, ha fatto sapere tramite il proprio amministratore delegato, intende concentrarsi sullo sviluppo di forme alternative di alimentazione, in particolare ibrida e elettrica. “Non stiamo demonizzando i diesel” – ha specificato Blume – “in quanto rimarrà un’importante tecnologia propulsiva. Per la Porsche, in quanto produttore di auto sportive, ha sempre rivestito un ruolo secondario; per questo siamo giunti alla soluzione che nel nostro futuro non ci saranno motori diesel”. Il motivo è presto detto: “L’immagine dell’azienda ne ha sofferto, lo scandalo delle emissioni ci ha creato molti problemi“.

Come sottolineato dallo stesso Blume, la Porsche non ha mai fattivamente sviluppato e prodotto i motori diesel per i propri modelli di gamma; la casa di Stoccarda infatti ha sempre preferito adoperare le unità prodotte dalla Audi, altro marchio del Gruppo Volkswagen. Infine, a proposito dei modelli Porsche diesel, Blume ha assicurato che i clienti in possesso di un’auto con motore a gasolio continueranno ad essere assistiti.

Porsche Diesel
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/69929929@N06/41979864381

I motivi dell’uscita dal diesel e i piani futuri

La fine della produzione Porsche diesel è stata alimentata anche dal fatto che, in diverse città tedesche, le autorità locali hanno imposto il divieto di circolazione alle vetture con motori a gasolio, a causa dell’alto tasso di inquinamento atmosferico. In aggiunta a questo genere di restrizioni, la casa di Stoccarda ha anche tenuto conto dei riscontri di mercato: un portavoce ha dichiarato come le vendite Porsche diesel erano in calo: nel 2017 il diesel ha rappresentato solo il 12% delle vendite globali della Porsche mentre da febbraio 2018 i motori a gasolio non figurano più nel portfolio dell’azienda.

La casa di Stoccarda ha da tempo approntato una strategia di sviluppo decisamente orientata verso forme di alimentazione ecosostenibile. In tal senso, è previsto un investimento da un miliardo di euro per lo sviluppo di un modello di lusso a trazione completamente elettrica.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/basheertome/2134929640

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/69929929@N06/41979864381

ultimo aggiornamento: 24-09-2018

X