È possibile effettuare la dichiarazione dei redditi in ritardo?

Avete effettuato la dichiarazione dei redditi in ritardo e volete sapere quali sono le sanzioni? Qui ve lo spieghiamo

Per prima cosa è bene sapere che non è possibile presentare il modello 730 in ritardo, infatti se la dichiarazione viene presentata dopo il termine di scadenza si potrà presentare solamente il modello Unico, che ha una scadenza successiva rispetto al 730.

COME SI DICHIARA IN RITARDO?

Quindi il contribuente è obbligato a presentare per tempo il modello Unico, che può essere compilato da qualunque contribuente. La differenza tra i due è semplicemente nelle modalità di rimborso del credito o del debito, perché con il 730 i rimborsi e il saldo dei debiti avvengono direttamente in busta paga mentre con l’Unico devono essere saldati di persona e i rimborsi vengono effettuati con tempi più lunghi.

QUALI SANZIONI CI SONO?

Se la presentazione avviene entro la data di scadenza del modello Unico non si andrà incontro a nessuna sanzione, perché i termini non risultano scaduti. Le eventuali imposte però che non sono state saldate dovranno essere maggiorate dello 0,40%. Se invece il contribuente decide di rateizzare l’importo, fino ad un massimo di 7 rate, a questo verrà applicato l’interesse del 4% annuo.

ESISTE UN MODO PER POTER PAGARE MENO?

Le imposte, però, se si supera la scadenza possono essere versate comunque utilizzando il modello F24, tramite il ravvedimento operoso, il quale permette di pagare le sanzioni e gli interessi in misura ridotta. Per poter avere il giusto calcolo del debito da saldare è, comunque, necessario presentare il modello Unico. Una volta compilata la dichiarazione, le imposte vengono ricalcolate e si può procedere al versamento tramite F24.

A QUANTO AMMONTANO LE SANZIONI CON IL RAVVEDIMENTO OPEROSO?

Il ravvedimento operoso permette di versare le imposte in ritardo usufruendo di sanzioni ridotte, pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo fino al 14° giorno, percentuale che sale al 3% fino al 30° giorno, al 3,3% fino al 90° giorno, al 3,75% al 91° giorno, al 4,2% se è eseguito entro 2 anni dalla scadenza, per finire al 5% se si supera quest’ultimo termine. Mentre gli interessi sono fissati, per legge, allo 0,2%.
certificato_unicasim

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 06-01-2017

Massimiliano Monti

X