Il post su Instagram della moglie di Kobe Bryant: “Siamo devastate per la perdita di mio marito e di mia figlia. Pregate per noi”.

LOS ANGELES (CALIFORNIA) – Attraverso un lungo post su Instagram la moglie di Kobe Bryant, Vanessa Laine, parla per la prima volta dopo la morte dell’ex cestista. Un messaggio per ringraziare tutti i fan ma anche per ribadire il rispetto del loro dolore.

Io e le mie ragazze – scrive la donna – vogliamo ringraziare le persone che hanno manifestato la propria vicinanza in questo periodo orribile […]. Siamo devastate dall’improvvisa perdita del mio adorato marito Kobe, il meraviglioso padre dei nostri figli e della mia bella, dolce GiGi, una figlia amorevole premurosa e meravigliosa oltre che una sorella straordinaria per Natalia, Bianka e Carpi […]“.

Identificato il corpo di Kobe

In attesa di approfondimenti sulla morte di Kobe, la famiglia ha identificato il corpo dell’ex cestista. Si è trattato di un passaggio formale in vista del funerale. Ancora non è stato riconosciuta la piccola Gianna con la mamma Vanessa che si è presa del tempo per vedere il cadavere della figlia.

Una doppia scomparsa che ha lasciato un vuoto incolmabile nella famiglia Bryant con gli Stati Uniti (e non solo) che da giorni omaggiano Kobe e la piccola GiGi.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Kobe Bryant Vanessa Laine
Los Angeles 04/03/2018 – 90th Academy Awards Oscar del cinema 2018 / foto Imago/Image nella foto: Kobe Bryant-Gattin Vanessa ONLY ITALY

Non comunicata la data dei funerali

Non è stata comunicata la data dei funerali di Kobe e di GiGi. La famiglia potrebbe decidere di mantenere segreto il giorno dell’ultimo saluto per fare una cerimonia strettamente riservata con giornalisti e tifosi lontani dal luogo scelto.

Per i fan dell’ex cestista e la stampa si pensa ad una cerimonia o nella ‘casa’ dei Lakers oppure in un altro luogo più grande. Saranno migliaia, infatti, le persone pronte ad omaggiare per l’ultima volta ‘Black Mamba’. Una morte che ha sconvolto il mondo intero.


Nove religiosi indagati per abusi sessuali su minori

Blitz di Salvini al citofono, aperta indagine interna su un maresciallo