Poste Italiane e Cloud Seven Holding Limited hanno siglato un accordo quadro vincolante per il rafforzamento della partnership nel mercato dell’e-commerce tra l’Italia e la Cina.

ROMA – Accordo raggiunto tra Poste Italiane e Cloud Seven Holding Limited: entro la fine del terzo trimestre del 2021 è previsto il closing per l’acquisizione da parte del gruppo controllato da Cassa Depositi e Prestiti e MEF del 51% di Sengi Express.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Poste “entra” in Cina

Per la prima volta una società estera entrerà a far parte del gruppo Poste Italiane contribuendo ai risultati consolidati di gruppo. Per Poste Italiane, l’operazione è parte dello sviluppo del business internazionale dei pacchi B2C, elemento cardine della strategia di trasformazione all’interno della divisione Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione, che sfrutta le esponenziali opportunità di crescita dell’e-commerce“, si legge in una nota del gruppo.

Poste italiane
Fonte foto: https://www.facebook.com/PosteItaliane

I numeri di Sengi Express

E’ una società leader nella creazione e nella gestione di soluzioni logistiche cross-border per i merchant dell’e-commerce cinese attivi sul mercato italiano, con un fatturato pro-forma 2020 di circa 80 milioni di euro” ha spiegato l’a.d. Matteo Del Fante.

Alleanze internazionali

L’amministratore delegato di Poste ha aggiunto: “L’intesa ha l’obiettivo di sviluppare e fidelizzare il flusso di spedizioni e-commerce. Si tratta di un traguardo storico nel processo di apertura di Poste Italiane ai mercati internazionali, grazie all’ingresso di una società estera nel gruppo. Con questo accordo diversifichiamo ulteriormente, anche a livello geografico, i nostri ricavi e proseguiamo nella nostra strategia di crescita tramite alleanze nelle aree di business più promettenti“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-01-2021


World Economic Forum: “Allarme pandemia ignorato per 15 anni”

Antitrust, sanzione a ENI, ENEL e SEN per 12,5 milioni