Dichiarazione precompilata come funziona

La dichiarazione precompilata. Come funziona questo modulo e cosa occorre conoscere per il 2017

chiudi

Caricamento Player...

Precompilata 2017 – Come nacque

La precompilata venne ideata come progetto in via di sperimentazione nel 2015, oggi è una realtà. La ratio era quella di svecchiare la burocrazia collegata alla compilazione della Dichiarazione dei Redditi e da molti analisti viene considerata come una forma rivoluzionaria nel rapporto rapporto che intercorre tra Amministrazione finanziaria e contribuenti.
Dal 2015 il Fisco raccoglie i dati, li elabora, e poi invia il Modello 730 Precompilato al contribuente quest’ultimo una volta ricevuta la modulistica dovrà unicamente verificare l’esattezza e la completezza dei dati che sono riportati sul modello.

La Precompilata, ulteriori Informazioni

Il Modello precompilato è valido per le persone che ancora lavorano, mentre per i soggetti pensionati deve essere richiesto all’INPS e/o presso le Poste e si paga una cifra minima per il suo ritiro.
I contribuenti che ricevono (o devono ritirare) la Precompilata
L’elenco dei soggetti è così composto:

  • lavoratori dipendenti
  • parte dei lavoratori titolari di redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente

Questa dichiarazione, che esiste dal 2015, dal mese di Aprile di ogni anno viene recapitata o si rende disponibile (nel caso dei soggetti pensionati) grazie alla compilazione che viene fatta sulla base dei redditi e delle spese sostenute nell’anno fiscale precedente dal contribuente, dall’Agenzia delle Entrate che mette a disposizione online la dichiarazione precompilata. Per ritirarla tramite il web ci si può far aiutare da un sostituto d’imposta qualora il contribuente prestasse assistenza fiscale, oppure da un CAAF, ovvero un centro di assistenza fiscale o, infine, da un professionista abilitato. I CAF ad esempio possono accedere direttamente e scaricare tale tipologia di documentazione.
Il contribuente può prendere visione del contenuto di tale 730 precompilato e vedere se tutti i dati sono a posto, in caso contrario può richiedere la variazione o l’esclusione di alcuni di essi. L’estromissione può chiederla per talune voci evidenziate, anche nel caso che queste risultino esatte.

certificato_unicasim