Presentata l’Alfa Romeo 2021: le prime immagini della C41, che ha una parte anteriore che ‘prende spunto’ dalla Mercedes.

Formula 1, presentata la nuova Alfa Romeo che scenderà in pista nella stagione 2021. Le due monoposto saranno affidate a Raikkonen e Giovinazzi.

Presentata la nuova Alfa Romeo 2021

L’Alfa Romeo 2021, ossia la C41, nasce dalla C39 ma presenta diverse novità soprattutto per quanto riguarda la parte anteriore della monoposto.

Proprio per quanto riguarda la parte anteriore, in molti hanno evidenziato una similitudine con le linee adottate dalla Mercedes. Il musetto della C41 effettivamente ha una forma molto stretta, così come le monoposto recentemente messe in pista dalla Scuderia della stella. Che difficilmente avrà stravolto la linea delle vetture per il 2021, ma per ogni conferma attendiamo prudentemente la presentazione ufficiale.

Alfa Romeo Orlen
fonte foto https://twitter.com/alfaromeoracing

Tornando alla nuova monoposto, per i tecnici e gli appassionati, la nuova C41 presenta delle novità anche per quanto riguarda il fondo della monoposto.

Per quanto riguarda l’analisi più prettamente estetica della monoposto, troviamo i colori di ordinanza, quindi il rosso e il bianco, che però sono disposti in maniera differente rispetto allo scorso anno.

Per il motore la Scuderia ha deciso di affidarsi nuovamente alla Ferrari.

Di seguito il tweet condiviso sul profilo ufficiale dell’Alfa Romeo.

I piloti

Per la stagione 2021 la Scuderia si affida all’esperienza di Raikkonen, uno che anche la scorsa stagione è stato protagonista di vere e proprie imprese in pista, e Giovinazzi, un pilota di talento che deve confermare la sua crescita per dare una svolta significativa alla sua stagione.

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi

Le ambizioni per il 2021

Per la prossima stagione l’Alfa Romeo ha ambizioni alte. La Scuderia spera di aver fatto e di poter fare passi in avanti rispetto alla scorsa stagione grazie ad una monoposto più veloce e soprattutto più affidabile.


Smog, a Milano sarà riattivata l’area C

MotoGP, presentata la Honda. Marquez: “Lavoro per tornare a guidare la moto in sicurezza”