Prestiti cambializzati, cosa sono e chi può richiederli

Cosa significa l’espressione prestiti cambializzati? A chi si rivolgono questi prestiti? Una guida in merito.

chiudi

Caricamento Player...

Prestiti cambializzati, i finanziamenti agevolati non finalizzati

Le persone iscritte nel registro Crif come cattivi pagatori o coloro che hanno subito una misura di protesto possono comunque usufruire della linea di credito del prestito definito come cambializzato, un tipo di elargizione monetaria agevolata e non finalizzata. Questi prestiti impiegano un titolo esecutivo che permette alla banca o alla finanziaria di poter pignorare i beni del cliente debitore nel caso in cui risultasse insolvente.
Il prestiti cambializzati quindi fanno parte della categoria dei prestiti personali, di conseguenza non si è obbligati al momento della richiesta a chiarirne le motivazioni. E’ un tipo di prestito che viene definito appunto cambializzato proprio in virtù del fatto che è accompagnato dalla firma contestuale di cambiali da parte del soggetto richiedente.

Una cambiale, è un titolo di credito che permette di rimandare un pagamento ad una data prossima, questo si traduce in sostanza con la formula che segue:
La persona che detiene la cambiale firmata da un soggetto risulta titolare di un credito nei suoi confronti.

L’utilità del prestiti cambializzati

Questo prestito viene riservato ai lavoratori dipendenti di aziende private o enti pubblici, ma vi è una differenza di questa specifica linea di credito rispetto ad altre forme creditizie, quella per cui il pagamento, non è eseguito tramite bollettino postale o mediante l’addebito sul conto corrente (Rid), ma appunto, per mezzo delle cambiali.
Di conseguenza una volta che il soggetto ottiene questo prestito come soggetto debitore deve recarsi ogni mese presso la banca scelta e pagare l’importo della cambiale, ricevendo indietro la sua cambiale firmata, il finanziamento viene estinto quando tutte le cambiali torneranno nelle mani del debitore.
Va aggiunto che per i lavoratori dipendenti che hanno una polizza l’importo del finanziamento è la cifra del valore del riscatto della polizza, mentre per i lavoratori dipendenti senza questa polizza la somma massima che viene elargita dipende dal Trattamento di Fine rapporto, infine i lavoratori autonomi hanno l’obbligo di essere titolari di una polizza per ottenere l’erogazione del prestito cambializzato.

certificato_unicasim