Il prestito senza busta paga, le finanziarie e l'accesso alla liquidità

Prestito senza Busta Paga

Se siete disoccupati e rientrate però in specifiche categorie, è possibile accedere a dei fondi ma se ci si rivolge ad una finanziaria risulta davvero complesso ottenere un prestito.

La Disoccupazione

Prima di occuparci di prestiti ricordiamo che per accedere alla disoccupazione 2017 è possibile fare la domanda se si hanno specifici requisiti:

  • Per prima cosa bisogna aver perso il lavoro.
  • Poi bisogna avere lo stato di disoccupazione
  • Bisogna aver versato nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione come minimo tredici settimane di contribuzione
    Infine bisogna aver maturato un minimo di trenta giornate di lavoro effettivo in dodici mesi, quelli che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione

Prestiti e disoccupazione

Se si discute dell’ottenere un prestito essendo disoccupati va detto che tale ottenimento oggi è complesso in virtù di diversi fattori se ci si rivolge ad una finanziaria per averlo e senza intermediari:

  • La crisi economica
  • La non garanzia di un reddito scaturito da un impiego a tempo indeterminato
  • Il fatto che le agenzie di mediazione creditizia oggi elargiscono prestiti unicamente a chi ha un contratto di lavoro

Questo non toglie che la persona disoccupata possa ugualmente accedere a taluni prestiti di tipo personale, ma questo può avvenire presentando dei garanti alle su citate agenzie di mediazione creditizia oppure alternativamente si possono per richiedere il prestito personale, avvalere del mutuo di liquidità.

Il mutuo di liquidità

Tale tipologia di strumento permette di accedere ad alcuni finanziamenti specifici e possono essere dati a coloro che da richiedenti dimostrino di avere un immobile non impegnato.

Le ragioni per cui gli istituti di credito e le finanziarie non danno prestiti alle persone disoccupate sono varie ma su tutte ve n’è una.

La questione che viene presa in considerazione è quella relativa alla capacità di rimborso del richiedente, si comprende quindi che se il cliente non ha un lavoro a tempo indeterminato è complesso che il pagamento della rata su base mensile o di altro tipo sia sostenibile per lo stesso.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 20-02-2017

X