Prima di mettersi alla guida in inverno? Dallo sbrinare il parabrezza al controllare l’aria condizionata, ecco i comportamenti virtuosi
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Prima di mettersi alla guida in inverno? Dallo sbrinare il parabrezza al controllare l’aria condizionata, ecco i comportamenti virtuosi

Neve Milano

Mettersi alla guida in inverno può richiedere qualche precauzione in più per evitare incidenti, guasti e ogni altra situazione di pericolo o disagio.

A seconda che si guidi in città e per brevi tratti o su strade di montagna o in autostrada per chilometri e chilometri perché si è scelto di andare in vacanza in auto potrebbero cambiare, per altro, le precauzioni necessarie per difendere la propria macchina dalle temperature più rigide e godersi, da passeggeri o al volante, un viaggio quanto più confortevole possibile. Proviamo a scoprire quali sono le principali.

Neve Milano

Tre precauzioni, più una, da prendere prima di mettersi alla guida in inverno

Dopo una nevicata o una notte in cui le temperature sono scese sottozero, per esempio, serve quasi sempre togliere il ghiaccio dal parabrezza. La prima tentazione potrebbe essere azionare i tergicristalli, magari aiutandosi con acqua calda per velocizzare il tutto: non c’è niente di più sbagliato considerato che, in questo modo, si rischia solo di rovinare i secondi e raschiare il primo. Meglio armarsi di raschietto – e di un po’ di pazienza – e, perché no, chiedere al proprio meccanico di fiducia di riempire di liquido antigelo anche la vaschetta dei tergicristalli, in modo che sia più difficile l’accumulo di neve o ghiaccio. Più in generale, tenere pulito il parabrezza aiuta a migliorare la visibilità anche in casi in cui la stessa sia ridotta; per la stessa ragione può servire azionare l’apposita funzione per spannare i vetri della macchina prima di partire.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Tra le più discusse precauzioni da prendere prima di mettersi alla guida in inverno c’è da sempre, del resto, anche far riscaldare il motore: operazione che quasi sempre consiste nel mettere in moto qualche minuto prima di partire. È in realtà, specie nelle macchine più moderne e se si è stati attenti a sostituire l’olio con uno meno viscoso, cambiare e regolare la concentrazione del liquido antigelo e via di questo passo superfluo. Meglio semmai non far surriscaldare e andare su di giri il motore, avendo cura di regolare progressivamente velocità e marce: più in generale moderare la prima è, infatti, una buona precauzione per tutto il tempo in cui in inverno si rimane alla guida, specie se piove o c’è neve o nebbia.

Se si pensa al comfort di passeggeri e guidatore, invece, una buona precauzione prima di mettere in moto potrebbe essere avviare l’impianto di climatizzazione, facendo attenzione a evitare però eccessivi sbalzi termici con l’esterno e un eccessivo torpore nell’abitacolo che può creare sonnolenza.

Più che semplici precauzioni veri e propri interventi di manutenzione potrebbero rendersi necessari prima di mettersi in macchina per chilometri e chilometri in autostrada o di partire in settimana bianca: centri auto come Euromaster Italia offrono servizi di assistenza “all-inclusive” in questo caso, oltre che soccorso in caso di necessità anche quando ci si trovi lontano da casa. Far controllare la funzionalità di motore e batteria; sostituire come già si accennava olio e liquido antigelo; verificare la pressione e lo stato delle gomme; cambiare le spazzole dei tergicristalli e rabboccarne il liquido sono, in casi come questi, preliminari utili a rendere il proprio viaggio in tutto e per tutto sicuro e confortevole.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2021 13:06

La traduzione dei siti internet e dei contenuti web

nl pixel