La Formula 1 ritorna in pista per la prima giornata di test a Montmelo. Qualche problema per Ferrari e Mecedes. Ok Lando Norris.

MONTMELO (SPAGNA) – Non c’è tempo di riposarsi per la Formula 1 in questa prima parte di stagione. I piloti sono scesi di nuovo in pista per la seconda tranche dei test sul circuito di Montmelo. Il miglior tempo è stato firmato a sorpresa dalla McLaren di Lando Norris (1’17″709) davanti a Pierre Gasly (1’17″715) e Lance Stroll (1’17″824).

Quarto crono non senza problemi per Sebastian Vettel (1’17″925) con Charles Leclerc (1’18″651) settimo alle spalle di Antonio Giovinazzi (1’18″589) e Alexander Albon (1’18″649). Da segnalare Valtteri Bottas (1’20″167) e Lewis Hamilton (1’20″332) fuori dalla top ten.

Formula 1, primi problemi per Ferrari e Mercedes

Non è stato un primo giorno che è filato liscio in casa Ferrari. Se Sebastian Vettel non ha avuto particolari problemi nel pomeriggio, mattinata difficile per Charles Leclerc che ha avuto un problema al circuito di raffreddamento. Alla fine il monegasco è riuscito a realizzare solo 29 tornate complessive che comunque sono servite a capire meglio la macchina. Discorso completamente differente per il tedesco con ben 81 giri e una macchina che sembra conoscere sempre meglio. Ricordiamo che siamo solo ai primi test e nelle prossime settimane può cambiare tutto.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Se in Ferrari non sorridono, i problemi di affidabilità ci sono anche in casa Mercedes. Chiedere a Valtteri Bottas che ufficialmente ha avuto un problema alla pressione dell’olio ma molto probabilmente la Power Unit ha detto stop e quindi si è stati costretti a cambiarla. Discorso un po’ diverso per Lews Hamilton che sta continuando a provare il nuovo assetto della Mercedes. Si tratta naturalmente al momento di semplici prove in vista di un inizio di stagione che sembra alle porte. La lotta a due è pronta a coinvolgere anche altre scuderie almeno in queste prime gare.

fonte foto copertina https://twitter.com/F1


Formula 1, la Mercedes svela il nuovo pacchetto aerodinamico: tutte le novità

Terremoto in Formula 1, la Mercedes potrebbe non partecipare al prossimo Mondiale