Lo Stato dà il via alla sperimentazione del primo vaccino aerosol: i preparati sono i medesimi di quelli per iniezione intramuscolare.

Si tratta a tutti gli effetti di un vero e proprio vaccino inalabile. La Cina ha approvato il primo vaccino aerosol in grado di contrastare le infezioni da Covid-19 attraverso le vie respiratorie. Si chiama “Convidecia Air”, prodotto da Cansino Biologics.

Il primo nuovo vaccino anti-Covid inalabile al mondo, è stato sviluppato in Cina dal team dell’accademico Chen Wei dell’Accademia delle scienze mediche militari e della società di Tianjin CanSino Biological Co. Il progetto verrà presentato dal 12 al 15 novembre al “5th Hainan International Health Industry Expo 2021 “. In questa occasione, il pubblico potrà anche sperimentare dal vivo gli effetti del vaccino.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Come funziona

Gli scienziati del team Chen Wei hanno spiegato che la formulazione del vaccino non è cambiata. Ciò che cambia, è la modalità di somministrazione del farmaco. Il vaccino agisce per inalazione, attraverso un nebulizzatore in grado di atomizzare il vaccino in minuscole particelle, che entrano nel tratto respiratorio e nei polmoni attraverso l’inalazione orale. A quel punto il vaccino stimola l’immunità della mucosa.

vaccino Covid

Attualmente le sperimentazioni cliniche di seconda fase del nuovissimo vaccino anti-Covid hanno prodotto dei risultati più che positivi. I risultati sviluppati dal team dell’accademico Chen Wei sono apparsi ieri in “The Lancet Infectious Diseases”.

L’inalazione nebulizzata richiede solo 1/5 della dose per l’iniezione intramuscolare e il livello di risposta immunitaria cellulare può essere paragonabile a quello di una iniezione intramuscolare. Dopo l’iniezione intramuscolare, l’inalazione è in grado di aumentare l’immunità, che può produrre alti livelli di anticorpi neutralizzanti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-09-2022


Mosca ricatta: “Niente gas finché restano le sanzioni”

Il video scandalo del Senatore di FI che propone lo “stipendio per le casalinghe”