Aperto un procedimento dall’Antitrust nei confronti di Telepass Spa. Il sospetto è quello di discriminazione dei consumatori.

ROMA – Aperto un procedimento dall’Antitrust nei confronti di Telepass Spa. Le autorità pensano ad una discriminazione dei consumatori. Nelle prossime settimane saranno effettuati tutti gli aggiornamenti del caso per cercare di verificare l’eventuale mancato rispetto della legge da parte della società che gestisce i trasporti autostradali.

Possibile anche una richiesta della documentazione da parte del Garante che, prima di sanzionare Telepass, potrebbe chiedere la modifica di queste normative.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Procedimento Antitrust nei confronti di Telepass, il comunicato

Il procedimenti dell’Antitrust è stato annunciato da un comunicato, citato dall’ANSA: “Dalle informazioni raccolte – si legge – sembra che non sia possibile attivare il servizio Telepass se il consumatore intende pagare attraverso un conto corrente estero, in violazione delle norme del Decreto legislativo 135 del 18 agosto 2015 di attuazione del Regolamento UE 260/2012, volto a creare un mercato integrato dei pagamenti elettronici“.

Nella nota è stato specificato come il Garante “contesta la possibile violazione della disciplina di derivazione comunitaria che vieta di impedire o applicare condizioni diverse ai consumatori che intendano pagare attraverso domiciliazione su conti correnti esteri, cosiddetta ‘iban discrimination’“.

Telepass
Fonte foto: https://www.facebook.com/telepass/

Le possibili sanzioni

In caso di accertata violazione della legge il Garante potrebbe decidere di sanzione con una multa salata Telepass. Solitamente in questi casi, però, essendo la prima vicenda si pensa ad un avviso prima di passare ad una sanzione pecuniaria molto alta.

La società, inoltre, potrebbe essere costretta a modificare il procedimento per ritornare a rispettare le norme italiane. L’Antitrust sulla vicenda vuole vederci chiaro e per questo è stato aperto un provvedimento. Massimo riserbo almeno fino a quando non si hanno informazioni più chiare. Nelle prossime settimane si saprà qualcosa di più visto che gli accertamenti sono appena iniziati sulla vicenda.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/telepass/

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-09-2019


Bancarotta Thomas Cook, indagati i manager

La vittoria di Google: nessun diritto all’oblio su scala globale