Procedura Ue, le dichiarazioni di Salvini e Di Maio. Il vicepremier pentastellato: “Improbabile una sanzione all’Italia”. Il leader della Lega: “Sarebbe un attacco politico”.

Di Maio e Matteo Salvini tornano a parlare della procedura di infrazione che pende sulla testa dell’Italia. Dopo che il premier Conte ha fatto sapere di non essere intenzionato a presentarsi di fronte ai Commissari con il cappello in mano, i vicepremier hanno fatto sapere di ritenere improbabile una sanzione da parte dell’Ue.

Lauigi Di Maio e Matteo Salvini
Roma 01/06/2018 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Procedura Ue, Luigi di Maio: Improbabile una sanzione nei confronti dell’Italia

Secondo Luigi Di Maio ci sono buone possibilità che l’Italia possa riuscire ad evitare la sanzione europea. Il leader del Movimento Cinque Stelle ha però fatto sapere che per arrivare allo scopo è necessario che il governo resti compatto e unito senza fratture.

Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/LuigiDiMaio

Matteo Salvini: La procedura non la prendo nemmeno in considerazione. Se arrivasse sarebbe un attacco politico

Resta meno diplomatico il leader della Lega Matteo Salvini che ha specificato di non essere intenzionato ad accettare ogni condizione per evitare la procedura. L’Italia ha fatto i suoi passi, ora sta a Bruxelles dimostrare fiducia nel governo italiano

“Mi rifiuto di pensare che uno dei Paesi che paga di più nell’Ue venga sanzionato come l’ultimo della classe per aver rispettato regole europee che ci stanno portando, disoccupazione, precarietà e debito”.

“Non la prendo nemmeno in considerazione questa ipotesi. Se arrivasse sarebbe evidentemente un attacco politico basato su antipatia politica e non sui numeri.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-06-2019


Stadio della Roma, chiesta l’archiviazione per Virginia Raggi

Caso Sea Watch, chiesta l’archiviazione per Salvini, Conte, Di Maio e Toninelli