Sono quattro le persone condannate per la morte del 45enne Andrea Soldi. Tra queste tre vigili urbani e un psichiatra.

TORINO – Si è svolta questa mattina (30 maggio ndr) la sentenza per la morte di Andrea Soldi, avvenuta il 5 agosto del 2015. I giudici di Torino hanno condannato a un anno e otto mesi di carcere tre vigili urbani e il psichiatra, Pier Carlo Della Porte, tutti indagati per omicidio colposo.

I quattro, che hanno avuto la sospensione condizionale della pena, dovranno anche pagare una provvisionale da 295 mila euro al padre Renato e la sorella Maria Cristina.

Tribunale di Milano
fonte foto https://www.facebook.com/francesco.nicastro

Morte Andrea Soldi, la sorella: “Per noi questa è una condanna morale”

Il decesso di Andrea Soldi, malato di schizofrenia paranoide, risale allo scorso 5 agosto 2015 quando perse la vita in seguito a un trattamento tso.

Era una persona malata – ha dichiarato la sorella Cristina dopo la condanna – che non avrebbe fatto male a nessuno. Avrebbero solo dovuto aspettare perché si sarebbe seduto sulla panchina. Questa per noi è solo una condanna morale. Mi auguro che quello che è successo ad Andrea non accada mai più. Spero che qualcuno si metta intorno a un tavolo e ragioni su questa malattia. Bisognerebbe trovare un cammino ideale sia per i malati che per le loro famiglie“.

Brevissimo il commento del padre di Andrea: “Finalmente c’è stata questa sentenza – ha sottolineato Renato Soldi – l’arroganza dei vigili urbani andava punita“.

Di seguito il video con la testimonianza dei familiari di Andrea Soldi

fonte foto copertina https://twitter.com/MediasetTgcom24


Niente ‘miracolo di Natale’ per la Melegatti

Seregno: uccide la moglie davanti al figlio, poi si va a costituire