Omicidio Khashoggi, al via il processo per gli undici fermati

A Riad è iniziato il processo per l’omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi. La Procura ha chiesto la pena di morte per cinque degli undici imputati.

RIAD (ARABIA SAUDITA) – A distanza di tre mesi dall’omicidio è iniziato il processo per la morte del giornalista saudita Jamal Khashoggi. Nella prima udienza la Procura di Riad ha chiesto la pena di morte per cinque delle undici persone finite a processo mentre per le altre è stata confermata la richiesta fatta durante l’incriminazione.

I giudici hanno rinviato la decisione nelle prossime settimane quando sarà ascoltata la difesa. Si tratta di un caso molto delicato con la giustizia che non ha nessuna intenzione di sbagliare.

Jamal Khashoggi
Jamal Khashoggi (fonte foto: https://www.facebook.com/rachid.rais3)

Omicidio Khashoggi, non rivelata l’identità dei fermati

Il processo è iniziato a porte chiuse con le autorità locali che non hanno ancora rivelato l‘identità dei fermati. Secondo quanto raccontato dai media locali, si potrebbe trattare di persone molto vicine al principe saudita ma non ci sono conferme su queste indiscrezioni.

L’omicidio di Jamal Khashoggi ha aperto un caso diplomatico tra Arabia Saudita e Turchia. La morte del giornalista dissidente è avvenuta proprio nell’ambasciata araba di Istanbul. Proprio per questo il governo locale ha aperto un’inchiesta sulla vicenda ma Riad ha voluto sin dall’inizio avere il controllo delle indagini per processare i fermati nel proprio Paese.

La stampa locale negli ultimi giorni ha parlato anche di una richiesta da parte della Procura agli inquirenti turchi per avere delle prove relative al delitto per presentarle in Aula. Nessuna risposta da Istanbul con il processo che andrà avanti nei prossimi mesi con il pubblico ministero che confermerà la sua richiesta di pena di morte per cinque degli undici fermati. Un omicidio, quello di Khashoggi, che ha fatto parlare in tutto il mondo provocando molte critiche dai leader di altri Stati.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/rachid.rais3

ultimo aggiornamento: 03-01-2019

X