Silvio Berlusconi sulla vicenda escort sarà processato dopo le Europee. I suoi avvocati hanno ottenuto il rinvio.

BARI – Il processo sulla vicenda escort per Silvio Berlusconi inizierà il 17 giugno 2019. La conferma è arrivata dopo la prima udienza con gli avvocati del Cavaliere che sono riusciti ad ottenere il rinvio per gli impegni politici del loro assistito.

Silvio Berlusconi nelle scorse settimane ha ufficializzato il suo ritorno in campo in prima persona per le prossime Europee. Proprio la concomitanza con questo evento ha portato i giudici a spostare l’inizio del processo a giugno. Una scelta condivisa anche dall’accusa.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (fonte foto: https://www.facebook.com/SilvioBerlusconi)

Escort, Silvio Berlusconi a processo

In questo processo Silvio Berlusconi si dovrà difendere dall’accusa di aver indotto l’imprenditore Gianpaolo Tarantini a dire cose non vere ai giudici sulla vicenda escort. Secondo l’accusa il Cavaliere “provvedeva al pagamento delle prestazioni sessuali delle escort procurate dallo stesso Tarantini e ciò non era propriamente indifferente per la reputazione di un presidente del Consiglio“. Per questo motivo il leader di Forza Italia avrebbe corrotto l’imprenditore pugliese per rendere falsa testimonianza.

Il rinvio a giudizio è arrivato nel novembre 2018 e nelle prossime settimane era atteso l’inizio del processo, spostato – almeno per il momento – a giugno 2019. Una richiesta avanzata dalla difesa del Cavaliere e accettata dall’accusa visti i suoi impegni politici.

In attesa della prima udienza, continueranno gli incontri con i giudici per i legali del leader di Forza Italia che saranno chiamati a definire gli ultimi dettagli in vista di un processo che si preannuncia lungo. Qualsiasi sia l’esito l’accusa ma anche la difesa sono pronti a sfruttare tutti e tre i gradi di giudizio per cercare di avere la ragione su una vicenda che riguarda Silvio Berlusconi.

Il Cavaliere è pronto ad affrontare l’ennesimo processo ma il tutto avverrà solamente dopo le Europee dove sarà in campo in prima persona.


Indiscrezioni sulla patrimoniale, ancora nessuna smentita

Sanremo 2019, Baglioni spegne le polemiche: non sarà una kermesse politica