A Genova si continua a lavorare per ricostruire il Ponte Morandi. Fincantieri ha presentato un progetto di viabilità alternativa.

GENOVA – Fincantieri è pronta a ricostruire il Ponte Morandi. Come si legge in nota riportata da Sky TG24, l’azienda ha presentato un progetto per la realizzazione di una nuova struttura di acciaio per la viabilità alternativa. A questa iniziativa dedicata esclusivamente a Genova dovrebbero partecipare anche gruppo FS Italia, Snam, Terna e Cassa Depositi e Prestiti.

Soddisfatto il governatore della Liguria, Giovanni Toti, che riferisce come “le cinque società hanno sottoscritto il protocollo d’intesa per garantire in modo concreto la ripresa di una città. La firma è un passo importante per aiutare Genova a tornare alla normalità il prima possibile“. Anche il commissario Marco Bucci si è detto soddisfatto.

Genova, cinque società in soccorso dei cittadini

Il documento è stato riportato da Sky TG24 che entra nei dettagli del testo. Per esempio Casse Depositi e Prestiti si è offerta di aiutare gli enti territoriali dell’area colpita sospendendo il pagamento delle rate dei finanziamenti che hanno scadenza 2018-2019. Inoltre ha messo a disposizione dei cittadini un immobile di proprietà che consente 40 appartamenti arredati e la struttura può accogliere oltre 100 persone.

Nelle prossime settimane dovrebbero iniziare ad essere attuati i punti che sono stati inseriti in questo documento che porta la firma di ben cinque società. Si tratta di un primo passo in avanti per la ripartenza di Genova. La demolizione del Ponte Morandi potrebbe partire a dicembre 2018 con il commissario Bucci e il ministro Toninelli che si augurano di avere un nuovo viadotto entro Natale 2019.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/evangelistafotografo/


Venezia, fa la pipì sulla Basilica della Madonna Salute: multato

Referendum sull’acqua a Brescia, ecco i risultati