Riaperta la strada santa margherita portofino dopo il crollo

Portofino, la strada è stata riaperta. Promessa mantenuta.

La promessa è stata mantenuta. Alle 14 di lunedì 29 aprile è stata riaperta la strada 227 Santa-Portofino che era rimasta chiusa al traffico per colpa di una voragine aperta sul fondo stradale.

Il sindaco Matteo Viacava osserva da vicino il procedere dei lavori sulla strada 227

La viabilità riprende in entrambi i sensi di marcia

Portofino – E’ il governatore della Liguria Giovanni Toti, a dare l’annuncio della riapertura della strada che collega Santa Margherita Ligure a Portofino: “In questo momento stiamo riaprendo, come promesso, la strada per Portofino. Tempi rispettati, anzi, anticipati. Ora controlli su tutta la strada per evitare altre brutte sorprese“, queste il messaggio apparso su FB alle 14 di lunedì 29 aprile.

Cemento e massi vanno a chiudere la grossa buca sulla strada.

Fin dalle prime ore di questa mattina una squadra di operai è intervenuta per riportare la strada alle condizioni ottimali, riempiendo il cratere, lungo circa quattro metri e largo tre che si è venuto a formare, a quanto dicono i tecnici per una infiltrazione di acqua proveniente dal monte, e non per causa della mareggiata avvenuta a fine ottobre che aveva devastato la strada, riaperta il 6 aprile con una festa alla presenza di autorità e cittadini. Per tutto il tempo di chiusura della strada il borgo è rimasto isolato, raggiungibile solo via mare. E via mare con il battello questa mattina i bambini di Portofino sono stati accompagnati alla scuola di Santa Margherita.

Taglio del nastro inaugurale per la riapertura della strada, il 6 aprile scorso.

Tempi da record per il ripristino provvisorio

Domenica alle 14 circa, sulla strada provinciale 227, poco dopo Paraggi, in direzione Portofino è avvenuto il crollo di parte del manto stradale che è stato risucchiato sotto terra. Dopo un primo sopralluogo da parte dei tecnici si è provveduto con un intervento provvisorio alla copertura della voragine con lastre d’acciaio permettendo di riaprire la viabilità stradale a senso unico, facendo così defluire il traffico delle molte vetture che avevano raggiunto Portofino e permettere il rientro a centinaia di persone. Nelle prossime ore si inizierà una ispezione del sottostrato stradale lungo tutto il tratto della strada provinciale. Con l’utilizzo di un georadar si potrà avere uno screening su tutto il percorso stradale che permetterà di valutare lo stato di salute della strada che ha evidentemente patito per la fortissima mareggiata, questo permetterà di intervenire per cercare di prevenire situazioni come quelle di domenica scorsa, ha spiegato l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone.

ultimo aggiornamento: 29-04-2019

X