Il Venezia ritorna in Serie A dopo 19 anni. I lagunari sono riusciti a superare in finale il Cittadella.

VENEZIA – Il Venezia ritorna in Serie A dopo 19 anni. Al termine di un campionato di alto livello, i lagunari nella finale play-off sono riusciti a superare il Cittadella in una doppia sfida molto equilibrata. La squadra allenata da Paolo Zanetti è riuscita nella sfida di andata a vincere al Tombolato grazie alla rete di Francesco Di Mariano. Modolo e compagni nella partita di ritorno sono stati bravi a difendere questo gol di vantaggio nonostante l’inferiorità numerica e lo svantaggio firmato da Proia. Nel recupero poi la squadra di casa è riuscito a firmare il pareggio con Bocalon e ottenere una promozione storica.

Venezia in Serie A

Una promozione storica per il Venezia. I lagunari, infatti, dopo un periodo molto complicato sono riusciti a tornare nel calcio che conta. Una grande chance sicuramente per Modolo e compagni, pronti ad affrontare un campionato difficile con l’obiettivo salvezza.

Nelle prossime settimane si inizierà a guardare con maggiore attenzione al mercato e a programmare la prima stagione in Serie A dopo diciannove anni. Da capire anche il futuro di Paolo Zanetti. Il tecnico è cercato da molte squadre de massimo campionato. Ma molto probabilmente si deciderà di proseguire insieme con l’obiettivo salvezza.

Serie A
Serie A

Ecco la Serie A 2021/2022

Con la promozione del Venezia si completa la prossima Serie A. Le tre retrocesse Parma, Crotone e Benevento saranno sostituite da Empoli, Salernitana e proprio i lagunari. Un campionato che si prospetta molto complicato per tutte le squadre promosse ma lo Spezia ha dimostrato che con programmazione e continuità si potrà raggiungere la salvezza.

Per Venezia e Salernitana sarà un bel banco di prova. Più certezze, invece, per i toscani che hanno avuto maggiore continuità in Serie A.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 27-05-2021


Play-Off Serie B, Venezia promosso

La ‘scuderia’ di Mino Raiola: da Ibra a Haaland, da Pogba a Donnarumma, passando per de Ligt