Propensione al rischio: di cosa si tratta?

Propensione al rischio, ecco tutto quello che c’è da sapere: definizione, cosa è, come funziona e come è possibile individuarla

chiudi

Caricamento Player...

Propensione al rischio, di cosa parliamo? Scopriamo insieme in questa guida di cosa si tratta e come è possibile individuarla prima di qualsiasi investimento.

Propensione al rischio

Quando un imprenditore decide di investire in un’attività è consapevole di dover affrontare una serie di rischi. Avviare un’impresa, infatti, oggigiorno è diventare una vera e propria sfida che non garantisce il successo a tutti i costi visto che nel corso degli anni sono diversi i fattori che tendono a cambiare. In primis cambiano i gusti e le preferenze dei consumatori. Non solo, i concorrenti sul mercato sono sempre pronti a migliorare e aumentare la loro offerta, anche se non bisogna sottovalutare i costi che in alcuni casi possono diventare molto più alti. La propensione al rischio consiste non solo nella capacità dell’imprenditore di osare e rischiare in un’attività, ma al tempo stesso anche di resistere ad una serie di fattori esterni che potrebbero compromettere il suo status emotivo.

Come individuarla?

Partendo dal presupposto che non tutti sono in grado di fare l’imprenditore, generalmente chi ha un’attività autonoma deve affrontare tutti i gironi una serie di difficoltà riguardanti diversi settori. Qualche esempio? Dai clienti che non pagano ai fornitori che non consegnano la merce oppure dalla mancata vendita dei prodotti sino alle banche che all’improvviso possono richiedere il rimborso di prestiti. Si tratta di tutta una serie di fattori che l’imprenditore deve imparare a gestire e risolvere. Per questo è fondamentale avere sicurezza in se stesso e la capacità di razionalizzare i problemi e gestirli nel migliore dei modi valutando tutte le possibili soluzioni. La propensione al rischio, considerata anche come il grado di tolleranza alle variazioni del valore del patrimonio, non può essere quantificata ma in alcuni casi può essere individuata valutando l’orizzonte temporale, gli obiettivi, la stabilità finanziaria e l’andamento dei mercati.certificato_unicasim