Cellulare alla guida? Ritiro della patente immediato. La proposta della Polstrada

Ritiro della patente in caso di uso del cellulare alla guida: la proposta della Polizia stradale al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.

Continua la lotta per la sicurezza nelle strade. La distrazione principale alla guida, come ormai largamente certificato, è l’utilizzo del cellulare, e proprio su questo tema si stanno concentrando le autorità competenti nel tentativo di debellare una delle principali cause di incidenti e di morti in strada.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it/

La proposta della Polizia stradale: ritiro della patente per chi usa il telefono cellulare alla guida

Secondo la proposta avanzata dalla Polizia stradale, l’idea sarebbe quella di modificare la normativa vigente introducendo una norma che preveda il ritiro della patente alla prima violazione certificata.

Il progetto con lo studio per la proposta di modifica è stata presentata dal dirigente della Polizia strdale Santo Puccia in occasione del suo intervento al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.

“La modifica normativa che pone la possibilità di procedere alla sospensione e quindi contestualmente al ritiro della patente già alla prima violazione è di grande aiuto dal punto di vista della prevenzione e per educare in maniera più efficace gli utenti della strada”.

guida_con_cellulare_ritiro_patente
PX_guida_con_cellulare_ritiro_patente

Cosa prevede oggi la normativa sull’uso del cellulare alla guida?

Stando alla normativa vigente, l’utilizzo del cellulare alla guida ad oggi è punito con la sospensione della patente solo in caso di recidiva.

La proposta è quella di irrigidire il regolamento per prevenire gli incidenti scongiurando le morti in strada. Il provvedimento dovrebbe spingere

gli automobilisti a non usare il proprio smartphone o i loro dispositivi mobili alla guida.

Riducendo il numero di trasgressori con una normativa più stringente potrebbe portare a una conseguente diminuzione degli incidenti e quindi delle morti in strada.

Una politica più severa potrebbe spingere gli automobilisti a utilizzare il vivavoce del telefono o gli auricolari, ormai sul mercato a prezzi accessibili.

Ma scongiurare l’uso del telefono alla guida deve essere un obiettivo anche delle case automobilistiche, chiamate a ridurre il numero delle distrazioni al volante.

ultimo aggiornamento: 20-02-2019

X