Le proposte delle Regioni al Governo in vista del prossimo decreto contro il Covid.

ROMA – Green Pass, scuola e vaccini. Sono questi tre i temi principali inseriti dalle Regioni nelle proposte inviate al Governo in vista del prossimo decreto contro il Covid. Il confronto continuerà nella giornata di mercoledì 21 luglio, ma la strada sembra essere ormai segnata.

Scuola

Uno dei temi più delicati affrontati è stato sicuramente quello della scuola. Da parte dei governatori la richiesta di raccomandare la vaccinazione per il personale scolastico (nessun obbligo quindi) e, in caso di un focolaio, consentire l’accesso solamente ai soggetti in possesso della certificazione verde.

Vaccini

Le Regioni, per completare il prima possibile la vaccinazione, hanno chiesto al Governo di mettere a disposizione più dosi di Pfizer e Moderna. Una richiesta avanzata per incrementare le somministrazioni “contemplando l’immunizzazione della fascia di età over 60, considerata la scarsa propensione di detta fascia a vaccinarsi con AstraZeneca“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Green Pass e zone

Anche sul Green Pass la discussione è aperta. Come riportato dal Corriere della Sera, i governatori si sono detti d’accorso sull’obbligo per i grandi eventi o luoghi a rischio assembramento come stadi e discoteche. Per il resto, invece, è stato chiesta una classificazione a zone.

Inoltre, hanno avanzato una richiesta di una diminuzione delle zone e di stabilire un numero minimo di test da fare quotidianamente anche per rimanere in quella fascia.

I nuovi parametri per i colori delle Regioni

Sembra essere ormai segnata anche la strada per i nuovi parametri. I colori non saranno più determinati dall’incidente, ma dai ricoverati in terapia intensiva e dalla pressione sui reparti ordinari. Il Governo, almeno secondo le ultime indiscrezioni, sembra essere intenzionato ad andare incontro alle Regioni sul limite del 15% in rianimazione e del 20% dei ricoveri ordinari per restare in fascia bianca. Il tutto, però, deve essere accompagnato da un numero di tamponi fisso da una corsa importante con i vaccini.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

TAG:
coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 20-07-2021


Coronavirus, nel Lazio boom di casi. D’Amato: “Paghiamo l’effetto Gravina”

La Farnesina: “Qualsiasi spostamento può comportare un rischio sanitario”. Boom di casi in Francia