La conferenza stampa di Spalletti alla vigilia di PSV Eindhoven-Inter, match della seconda giornata del girone B della Champions League 2018/2019.

Domani l’Inter sarà impegnata nella seconda giornata del girone B della Champions League contro il PSV Eindhoven di Marc Van Bommel. Alla vigilia del match, il tecnico nerazzurro Luciano Spalletti ha parlato nella consueta conferenza stampa pre partita. Ecco quanto raccolto dalla nostra redazione.

Hanno diverse qualità: sono forti dal punto di vista fisico, sono presenti in ogni momento della partita. Giocano come giocava il loro allenatore Marc Van Bommel”

“Mai fatto i calcoli sui due risultati: ti mette in imbarazzo di fronte ai discorsi da fare alla squadre. I giocatori tendono a non fidarsi delle qualità che hanno fino in fondo. Quello  che è giusto da fare è andare a vincere la partita, magari tenendo bene in mente le insidie degli avversari che sono facilmente individuabili

La partita è difficile, difficilissima, noi da questa vittorie riceviamo una spinta sulla personalità e la forza che ci vuole per poter indossare questa maglia. Sappiamo quella che deve essere la ricerca in questo campionato e passa soprattutto da questi risultato, poi però ci vuole il massimo della disponibilità a livello di squadra di tirare fuori tutto. Dentro la gara dovremo dare il massimo, non a caso le altre squadre sono state messe davanti (nelle fasce di sorteggio, ndr) a noi perché negli anni passati hanno fatto vedere qualità maggiori. E noi ora dobbiamo colmare il gap“.

Il campionato olandese è allenante perché giocano bene a calcio. Secondo me si sono pentiti di aver dato campo dall’inizio al Barcellona: loro sono abituati a saltarti addosso su ogni palla. Vanno ad appoggiarsi sulle qualità fisica degli attaccanti Mettono a dura prova da un punto di vista del ragionamento devi essere pronto al minimo pensiero che ti viene in mente nel più breve tempo possibile: se si riesce a fare questo ci sono delle possibilità da sfruttare”

Noi dobbiamo essere veloci nel mettere in pratica le idee che hai: se riesci a farlo, ci sono possibilità da sfruttare. Non dimentichiamoci che nel campionato olandese c’è l’Ajax, hanno vinto 3-0 contro una squadra che sa stare in campo. Loro sono stati bravi a non farli ragionare mai“.

Cambiamenti tattici? no stiamo migliorando rimando così tatticamente. Si va avanti per questa squadra del 4-2-3-1: dipenda dall’uso che si fa degli esterni, dei terzini, ma il modulo rimane quello”

Mi aspetto che si facciano trpovare pronto da un punto di vista mentale, da un punto di vista di lettura della partita: questa è la prima insidia a cui metter mano da un punto di vista fisico, mentale e della disponibilità. Abbiamo fatto il campionato scorso andando a cercare questo momento, ad inventare cose per vivere questo momento e domani sera dobbiamo essere pronti a viverlo”

D’Ambrosio sta bene per cui soprattutto all’inizio Skriniar non giocherà terzino come contro il Tottenham. Vrsaljko a cominciato ad allenarsi con la squadra: ancora è presto per dire per quanti minuti sarà in campo se sarà chiamato in causa.  E’ possibile vederlo dentro fra i 18 domani, è una valutazione che faremo dopo l’allenamento di oggi

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Juventus, un turno di squalifica alla Sud per cori insultanti

Milan-Olympiakos: ecco dove vederla in streaming e tv