Il presidente Putin ha ribadito la sua posizione rispetto alle sanzioni imposte alla Russia, intimando il pagamento del gas russo in rubli.

Vladimir Putin ha intimato al Governo russo, nonché alla multinazionale energetica Gazprom e alla Banca Centrale, di attuare prima del 31 marzo le misure che impongono l’uso dei rubli al fine di pagare le forniture di gas alle nazioni che hanno imposto sanzioni alla Russia. Questo è quanto riferito dal Cremlino ai media internazionali. Una situazione estremamente complicata da gestire per le nazioni che dipendono dal gas russo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Ma quali sono i Paesi ostili?

Per ‘Paesi ostili’, si intendono le nazioni che hanno adottato sanzioni nei confronti della Russia in seguito all’invasione di Putin nei confronti dell’Ucraina. Stando al presidente russo, come riferito dal sito di Kommersant, dare merci russe agli Stati Uniti e all’Unione europea, ma ricevere pagamenti in euro e dollari “non ha alcun senso per noi”. In seguito alla notizia, i rubli hanno riacquistato valore alla Borsa di Mosca. Putin ha detto che la Russia continuerà a dare gas “in base ai volumi e secondo i principi di tariffazione conclusi nei contratti”, rispettando dunque gli accordi precedenti alla guerra in Ucraina. Purché si paghi in rubli, però.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

E se l’Europa non volesse pagare in rubli?

Qualora l’Unione europea non volesse pagare il gas russo in rubli, c’è una sola certezza: la Russia non fornirebbe il proprio gas ai Paesi ostili in modo gratuito. Questo è quanto sottolineato da Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, in seguito alla richiesta di Putin. Stando alla Tass, il portavoce del Cremlino Peskov non ha parlato dei possibili provvedimenti che potrebbero prendere i russi, nel momento in cui i Paesi ostili non volessero pagare il gas tramite i rubli.

Stando a Peskov, questi “problemi dovrebbero essere risolti man mano che si sviluppano”. Il portavoce del Cremlino ha inoltre dichiarato quanto segue, in merito alla possibilità di fornire il gas in modo gratuito. “Ma di sicuro non forniremo gas gratuitamente, questo è certo. È quasi impossibile fare beneficenza nella nostra situazione”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-03-2022


Conte avverte Draghi: “Non vogliamo una crisi, ma non forzare la mano sulle spese militari”

La Turchia agli oligarchi russi: “Potete continuare a fare affari qui”