Putin ha parlato dell’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato, spiegando che interverrà se le truppe dell’Alleanza dovessero arrivare.

Per il presidente russo Vladimir Putin, il fatto che la Svezia e la Finlandia possano entrare a far parte della Nato, non costituisce di fatto un problema, avvertendo però del fatto che “risponderemo se le truppe dell’Alleanza arriveranno” in questi due Paesi.

Lo ha dichiarato durante un discorso pubblico in cui ha parlato del conflitto con l’Ucraina e dei rapporti con la Nato, in sede di una conferenza stampa ad Ashkhabat, la capitale turkmena. Lì si è svolto il vertice dei cinque Paesi rivieraschi del Mar Caspio.

Vladimir Putin

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Putin: “Se Svezia e Finlandia lo vogliono, aderiscano”

Il presidente russo ha dichiarato in sede della conferenza: “Non abbiamo problemi con Svezia e Finlandia, come abbiamo con l’Ucraina. Se la Finlandia e la Svezia lo vogliono, aderiscano. Sono affari loro, possono aderire a ciò che vogliono”. Poi ha dichiarato alla tv russa: “Devono capire che prima non c’era alcuna minaccia, mentre ora se i contingenti militari e le infrastrutture saranno dispiegati lì dovremo rispondere in modo simile e creare eguali minacce per i territori da cui vengono minacce nei nostri confronti”.

Durante il suo discorso, Putin ha accusato l’Alleanza atlantica di voler affermare la sua “supremazia” attraverso il conflitto in Ucraina. “L’Ucraina e il benessere del popolo ucraino non sono l’obiettivo dell’Occidente e della Nato, ma un mezzo per difendere i propri interessi“, ha detto ai giornalisti. “I leader dei Paesi Nato vogliono affermare la loro supremazia, le loro ambizioni imperiali”, ha detto.

E ancora: “L’esercito russo non colpisce obiettivi civili durante l’operazione militare speciale in Ucraina. Abbiamo tutte le capacità di sapere cosa si trova e dove”, ha ribadito. Ha infine ripetuto ai giornalisti che “l’obiettivo finale dell’operazione speciale è proteggere il Donbass e creare le condizioni per garantire la sicurezza della Russia”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 30-06-2022


Mario Calabresi: “Non ha senso il carcere per Pietrostefani”

Pos, cosa cambia per chi paga spesso con bancomat