QS World University Rankings, la classifica delle migliori università. Il Massachusetts Institute of Technology al primo posto, sorridono le italiane.

Sono stati pubblicati i risultati della diciassettesima edizione del QS World University Rankings, la classifica delle migliori università a livello globale. E l’Italia può sorridere con le sue eccellenze.

La classifica delle migliori Università

In vetta alla classifica c’è il Massachusetts Institute of Technology, che si tiene il primo posto nella graduatoria per il nono anno consecutivo. Completano il podio la Stanford University e Harvard.

QS classifica università
Fonte foto: https://www.facebook.com/topuniversities

Il Politecnico di Milano al primo posto tra le Università Italiane

Per quanto riguarda le italiane, il Politecnico di Milano scala la classifica e arriva al 137esimo posto. Si tratta della prima Università italiana nella graduatoria.

“I risultati arrivano in un momento di grande sfida per noi. Negli ultimi mesi, nonostante l’emergenza sanitaria, siamo riusciti a garantire da subito l’intera offerta formativa da remoto e ora anche le attività di ricerca hanno ripreso vita nei laboratori. Con il prossimo anno accademico il politecnico ripartirà in presenza, garantendo però la didattica online agli studenti che ancora non riescono a raggiungere l’Ateneo”, ha dichiarato il Rettore.

L’Università di Bologna

Fa registrare un passo in avanti anche l’Università di Bologna, che si attesta alla posizione 160 guadagnando diciassette posizioni.

Le altre italiane

La Sapienza torna nella TOP 200 e arriva al 171esimo posto in classifica. Sale anche il Politecnico di Torino che si piazza al posto 308 nella prestigiosa graduatoria. Sorride anche Milano-Bicocca, che scala ben sessanta posizioni in classifica che rientra tra le prime 530.

Di seguito la classifica completa del QS World University Rankings 2020.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca QS università

ultimo aggiornamento: 10-06-2020


Oms, ‘Raro che asintomatico trasmetta il virus’. Poi la rettifica

Parenti delle vittime del Coronavirus, il 10 giugno il primo ‘Denuncia Day’ di Noi Denunceremo