Quali sono differenze fra indulto e amnistia

Quando si parla di provvedimenti “svuotacarceri”, si sentono spesso usare i termini di indulto ed amnistia. Si tratta di due procedure previste dalla Costituzione Italiana e normate dal Codice Penale: ecco nel dettaglio in cosa consistono, e in cosa differiscono

chiudi

Caricamento Player...

L’indulto e l’amnistia sono previsti entrambe all’art 79 della Costituzione Italiana. Di indulto si parla poi all’art 174 del Codice Penale, e di amnistia all’art 151.

Entrambe prevedono un annullamento della pena prevista per un soggetto che sia stato accusato, o riconosciuto colpevole, di un reato. Nel caso dell’indulto però viene solo bonificata la pena, annullandola del tutto o in parte, o commutandola in qualcosa di diverso. Nel caso dell’amnistia, è il reato in sè che viene reso nullo: anche se non può essere negato materialmente, se ne cancellano le conseguenze penali.

Entrambe i provvedimenti devono essere decisi dalle Camere, e non possono essere concessi per particolari tipologie di reati o di delinquenti. L’indulto viene deciso dopo l’enunciazione della pena; l’amnistia può anche essere concessa durante il processo, e l’imputato può rifiutarla per dimostrare la propria innocenza.