Quali sono le spese deducibili di ristoranti e alberghi

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Spese deducibili alberghi e ristoranti 2017, tutto quello che c’è da sapere: come funziona, quanto è possibile scaricare e tutte le novità

Durante l’esercizio di un’attività di impresa o di professioni freelance è possibile richiedere la detrazione dell’IVA e la deduzione di alcune spese. Sapevi che è possibile richiedere la deduzione delle spese di ristoranti ed alberghi? Scopriamo come…

Spese deducibili

Prima di tutto per comprendere quale sia l’ammontare di spese deducibili alberghi e ristoranti da parte di professionisti e imprese bisogna dividerne la tipologia a seconda che siano avvenute come spese di rappresentanza, spese sostenute in caso di convegni o corsi di aggiornamento o semplicemente legate all’attività lavorativa. In caso di spese per alberghi e ristoranti il lavorato autonomo può richiedere la deducibilità dal reddito del 75% del costo sostenuto oppure entro il limite del 2% dei compensi percepiti. Come funziona? Allora prima di tutto si va a calcolare il 75% dell’importo sostenuto per le spese di alberghi e ristoranti. Dopodiché si confronta con il 2% dei compensi percepiti. Se il valore è minore o uguale al 2% allora è possibile dedurre il 75% delle spese, in caso contrario si potrà dedurre solo il 2%.

Spese deducibili per società

Finora abbiamo considerato la deducibilità in caso di lavoratore autonomo o freelance. Cosa succede, invece, se la deducibilità di spese per alberghi e ristoranti riguarda una società d’impresa? Stando all’articolo 109 del comma 5 del Testo Unico relativo alle Imposte sui Redditi, le spese riguardante gli alberghi e la ristorazione sono deducibili del 75% purché siano inerenti all’attività svolta. Sono previsti dei limiti solo nel caso di deduzione di spese per alberghi e ristoranti assimilate alle spese di rappresentanza:

  • per i liberi professionisti: le spese di rappresentanza sono deducibili nei limiti dell’1% dei compensi percepiti;
  • per le società: le spese di rappresentanza sono deducibili dal reddito delle imprese sono variabili dallo 0,1% all’1,5%.

certificato_unicasim

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-08-2017

Guide News Mondo

Per favore attiva Java Script[ ? ]