Quando cambiare le gomme della vostra auto. Tenete sempre sotto controllo il livello di usura del battistrada e non sottovalutate le prestazioni della macchina (soprattutto sul bagnato).

Fino a un passato abbastanza recente, gli automobilisti non si rendevano conto dell’importanza dei sistemi di sicurezza. Molti elementi e molte operazioni erano considerate quasi secondarie se non addirittura facoltative. Anche grazie all’impegno delle case automobilistiche la situazione e cambiata e la gran parte delle persone ricerca e richiede la massima sicurezza dalla propria auto. E guarda con maggiore attenzione alle piccole operazioni di manutenzione. Una su tutte il cambio degli pneumatici. Ma quando bisogna cambiare le gomme alla nostra auto?

Gli pneumatici e la sicurezza

Gli pneumatici hanno un ruolo di primaria importanza nel funzionamento della macchina e nella tutela della nostra sicurezza. Una gomma in buono stato e una usurata hanno un comportamento e una reazione differente ai comandi del conducente. La prima potrebbe salvarci la vita, la seconda potrebbe portarci a un incidente anche evitabile.

Pneumatici senza camera d'aria
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/pneumatici-vettura-ruota-band-auto-63928/

Quando cambiare le gomme dell’auto?

Le gomme possono essere utilizzate – come indicato dalla normativa europea – fino al limite minimo di altezza del battistrada, fissato a 1,6 millimetri. Come controllare lo spessore del battistrada? Utilizzate una moneta da due euro. Il bordo argentato della moneta misura più o meno 1,6 mm. Se la moneta è più alta del battistrada dovete cambiare le gomme il prima possibile. Per la vostra sicurezza e per evitare contravvenzioni anche salate.

Il consiglio è quello di considerare il chilometraggio garantito solo con un valore indicativo. L’usura delle gomme dipende da diversi fattori esterni come ad esempio le strade percorse, le condizioni atmosferiche e lo stile di guida.

Le valutazioni intermedie

Su molti pneumatici sono presenti indicazioni intermedie che segnalano uno stato di usura della gomma. Arrivati a quel livello, la casa produttrice non assicura il miglior rendimento. A quel punto la scelta spetta all’automobilista. Se anche sul bagnato la macchina vi sembra sicura e performante potete andare avanti, altrimenti il consiglio è quello di rivolgersi a un gommista per fare le valutazioni del caso.

Pneumatici invernali, da quando si montano?

Per quanto riguarda le gomme invernali si deve fare un discorso differente legato esclusivamente al fattore stagionale. Le gomme devono essere montate tra il 15 ottobre e il 15 novembre (data in cui scatta l’obbligo) e devono essere sostituite dal 15 aprile e non oltre il 15 maggio.

Come scegliere le nuove gomme

Al momento dell’acquisto dei nuovi pneumatici dovreste prendere in considerazione diversi parametri utili a fare una valutazione sul rapporto qualità-prezzo. Sulle gomme è presente un’etichetta in cui vengono segnalati i parametri sulla’efficienza energetica della gomma, l’efficienza in frenata sull’asfalto bagnato e il tasso di rumorosità nel rotolamento.


Multiair: come funziona e su quali modelli è presente

La MotoGP in Malesia: orari e info streaming