Futuro sostenibile e tassa sui voli, il trasporto nei cieli al centro delle discussioni politiche. Ma quanto inquina un aereo?

La svolta green del governo italiano e le discussioni sulla tassa sui voli rimette in discussione il trasporto aereo. I vantaggi sono ben noti, mentre i contro riguardano l’impatto ambientale. Proviamo a capire allora quanto inquina un aereo.

Quanto inquina un aereo

A lanciare l’allarme sul trasporto aereo è l’International council on clean transportation, che ha evidenziato come i velivoli inquinino a una velocità maggiore rispetto alle previsioni dell’Onu. È dovuto agli aerei il 2,4% di anidride carbonica a livello mondiale. Gli arei stando alle stime, hanno prodotto 918 milioni di tonnellate di anidride carbonica, numeri che non possono non allarmare.

Il dato però va analizzato. negli ultimi trent’anni gli aerei hanno notevolmente ridotto il proprio impatto sull’ambiente. Nel 2018 infatti ogni viaggiatore è costato in media 209,7 chili di diossido di carbonio. Il problema è legato al fatto che nello stesso arco di tempo i viaggiatori sono aumentati in maniera esponenziale.

Alitalia
fonte foto https://twitter.com/Uiltrasporti_N

Sulle tratte brevi il treno è il mezzo di trasporto meno inquinante

Le conclusione che si possono evincere dall’analisi sono due. Nonostante l’impatto ambientale, per quanto riguarda i viaggi lunghi l’aereo è il mezzo migliore in termini di praticità e consumi. Il discorso cambia per gli spostamenti nazionali. In questo caso i viaggiatori dovrebbero prediligere il treno, decisamente meno inquinante rispetto al trasporto via aria.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Aereo economia evidenza onu

ultimo aggiornamento: 23-09-2019


Il nuovo allarme di Draghi: “La crescita dell’Eurozona rallenta più del previsto”

Iva e autoscuole, interviene il Governo: stop alle richieste degli arretrati ai clienti