Fabio Quartararo non correrà con il numero uno: “Sono abbastanza scaramantico. Non cambio”.

ROMA – Fabio Quartararo non correrà con il numero uno. A distanza di qualche giorno dalla vittoria del suo primo titolo Mondiale, il francese ha svelato sua intenzione di continuare con il 20. “Non penso che sia utile cambiare ora – ha detto il transalpino riportato da Tuttosportnon penso di essere vicino al numero uno di questo sport. L’esempio è sempre Valentino Rossi. Lui ha vinto nove mondiali e non ha mai cambiato. Penso che sia bello anche per tutti gli appassionati continuare così, sono anni che nessuno prende quel numero. Il 20 è il mio numero e lo terrò fino al termine della mia carriera“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Quartararo: “Un sogno vincere il Mondiale”

Il francese è ritornato anche sulle celebrazioni dopo la vittoria del titolo iridato. “Sono molto superstizioso – ha ammesso Quartararo – e quindi non ho preferito restare fuori dall’organizzazione della festa. Sapevo che stavano preparando qualcosa, ma in quel momento pensavo solamente alla gara. E’ stato sicuramente qualcosa che ricorderò per sempre e sono state diverse le persone che si sono impegnate per organizzare i festeggiamenti“.

Fabio Quartararo
Fabio Quartararo

Ultime due gare e poi testa al 2022

Per Quartararo ora l’obiettivo è onorare al meglio le ultime due gare e poi pensare al 2022. Non sarà sicuramente semplice andare a conquistare il titolo iridato il prossimo anno e molto probabilmente assisteremo ad uno dei campionati più belli di sempre.

Oltre al francese, infatti, la MotoGP potrà contare su un Bagnaia e un Miller intenzionati a riportare la Ducati davanti a tutti. Senza dimenticare Jorge Martin con la Pramac. Ma tra i favoriti molto probabilmente ci saranno anche Marquez con la sua Honda e le Suzuki di Mir e Rins, con Morbidelli come outsider. Insomma un roster di tutto livello con un 2022 che si preannuncia equilibrato.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-10-2021


Turismo, disabilità e imprese: il governo approva un nuovo decreto sul Recovery Plan

Ita può atterrare anche con la nebbia, via libera da parte dell’Enac