Brexit, May chiede il rinvio. UE: elezioni Europee anche in Gran Bretagna

Brexit, May chiede il rinvio. UE: elezioni Europee anche in Gran Bretagna

Theresa May conferma la richiesta del rinvio della Brexit fino al 30 giugno 2019. La risposta dell’UE: “Europee anche in Gran Bretagna”.

LONDRA (INGHILTERRA) – La tanto attesa Brexit non dovrebbe esserci il 29 marzo 2019. La conferma arriva dalla premier Theresa May che nel Question Time conferma l’idea di far slittare il tutto almeno di due mesi: “Io credo – dichiara la leader inglese riportata dall’ANSA – che sia il tempo di attuare il voto popolare del 2017 senza ritardare la Brexit oltre il 30 giugno“.

Una posizione che apre alla possibilità di fare le elezioni europee anche in Inghilterra, come conferma una portavoce dell’UE: “Nel caso di una proroga oltre il 23 maggio si dovranno organizzare delle elezioni“.

Theresa May
Theresa May

Brexit, Juncker chiude ad una nuova rinegoziazione: “L’accordo non sarà rivisto”

Se da una parte Theresa May spera in un sì della Camera dei Comuni, dall’altra l’Unione Europea sta iniziando a perdere un po’ la pazienza. La conferma arriva da parte di Jean Claude Juncker ai microfoni dell’emittente tedesca Deutschlandfunk: “Non abbiamo ancora ricevuto la lettera – dichiara il commissario citato dall’ANSAda parte di Theresa May. Noi abbiamo fatto tutto quello che dovevamo per adattarci alle loro richieste e il Consiglio europeo si potrebbe riunire la prossima settimana ma la pazienza comincia a diminuire e soprattutto non ci sarà una revisione dell’accordo. Siamo nelle mani di Dio ma anche Dio ha una pazienza che alla fine si strappa“.

No quindi ad un nuovo accordo da parte dell’Unione Europea che sta attendendo la decisione definitiva del Regno Unito. In caso di lettera di rinvio, la richiesta sarà analizzata dal 27 Paesi membri che dovranno dare il loro assenso. Se ci sarà il via libera allora Theresa May ha due mesi di tempo per cercare di ottenere l’appoggio del Parlamento su questa intesa o rinegoziare il tutto con Bruxelles. Sullo sfondo sempre il rischio di ‘no deal’.

ultimo aggiornamento: 21-03-2019

X