Giro d’Italia 2019, Cataldo vince a Como. Nibali ci prova, sfortunato Roglic

La quindicesima tappa del Giro d’Italia 2019 va a Dario Cataldo. Nibali ci prova ma Carapaz si difende. Roglic a terra.

COMO – Doppietta italiana nella quindicesima tappa del Giro d’Italia 2019. Al termine di una lunga fuga Dario Cataldo è riuscito a conquistare la sua prima vittoria in carriera precedendo in volata Mattia Cattaneo. Terzo posto per Simon Yates (a 11″) che ha regolato il gruppetto che comprendeva la Maglia Rosa Richard Carapaz e Vincenzo Nibali. 9° Domenico Pozzovivo (a 36″), stesso tempo di Miguel Angel Lopez e Mikel Landa.

Nibali ci prova, Roglic cade – La corsa tra i big si accende sul Sormanno quando Yates accelera un po’ anche se il gruppo si difende. In discesa foratura per Roglic che è costretto a prendere la bici di un compagno. Proprio questo inconveniente non consente allo sloveno di poter rispondere all’attacco di Nibali sul Civiglio. Il vincitore delle due cronometro prova a risponde in discesa ma i rischi lo portano a finire a terra. Nessuna conseguenza per lui che arriva al traguardo a (51″) dal vincitore.

Richard Carapaz Maglia Rosa
fonte foto comunicato stampa

Carapaz sempre in Rosa – Richard Carapaz consolida la leadership. L’ecuadoregno ora ha un vantaggio di 47″ su Primoz Roglic e di 1’47” su Vincenzo Nibali. Le altre classifiche: Maglia Ciclamino (leader Classifica a Punti) Arnaud Demare; Maglia Azzurra (leader Classifica GPM) Giulio Ciccone; Maglia Bianca (leader Classifica dei Giovani) Pavel Sivakov.

Le dichiarazioni – Prima vittoria al Giro per Dario Cataldo: “All’inizio del Civiglio ero consapevole di poter molto fino al traguardo. Alla fine della discesa ho provato a recuperare un po’ di energie perché sapevo che Mattia non avrebbe tirato. Contento per la vittoria“. Richard Carapaz ancora in Rosa: “I problemi meccanici fanno parte di questo sport. Oggi è capitato a Roglic, domani può capitare a qualcun’altro. Sono stato molto attento a Nibali ma ci aspetta una settimana molto complicata ma spero di poter arrivare in Rosa a Verona“.

Giro d’Italia 2019, 16^ tappa: Lovere-Ponte di Legno (194 km)

Dopo il secondo giorno di riposo, i corridori del Giro d’Italia dovranno affrontare il tappone. Niente Gavia per il rischio slavine ma Cevo e Aprica prima del Passo del Mortirolo. L’arrivo è fissato dopo 194 km a Ponte di Legno con partenza da Lovere.

Di seguito il video con gli highlights della quindicesima tappa

ultimo aggiornamento: 26-05-2019

X