Giro d'Italia 2019, 5^ tappa: il resoconto e l'ordine d'arrivo

Giro d’Italia 2019, bis di Ackermann a Terracina. Roglic sempre in Rosa

La quinta tappa del Giro d’Italia 2019 vede il trionfo di Pascal Ackermann sotto il diluvio. Primoz Roglic conserva il primato.

TERRACINA – Parla per la seconda volta tedesco il Giro d’Italia 2019. Con una volata magistrale Pascal Ackermann riesce a ‘beffare’ per questioni di millimetri Fernando Gaviria ed aggiudicarsi la vittoria sul traguardo di Terracina. Terzo Arnaud Demare mentre Elia Viviani non è riuscito a trovare lo spunto giusto nel finale.

Tappa neutralizzata – E’ stata una frazione molto particolare. Vista la forte pioggia che è caduta su tutta la corsa, i corridori hanno chiesto alla giuria di neutralizzare il tempo negli ultimi tre chilometri. Una richiesta accertata da parte della direzione di gara che ha deciso di prendere il tempo sul primo passaggio a Terracina.

Roglic sempre in Rosa – Quinto giorno in Maglia Rosa per Primoz Roglic che continua nel suo dominio incontrastato. Anche oggi lo sloveno ha trascorso una tappa ‘tranquilla’ conservando i 35″ di vantaggio su Simon Yates e i 39″ su Vincenzo Nibali.

Le dichiarazioni – Seconda vittoria in carriera al Giro d’Italia per Pascal Ackermann che in conferenza stampa racconta le difficoltà della giornata: “Pioveva e faceva freddo, dovevamo cambiarci ogni 30 minuti. Il mio obiettivo è arrivare a Verona e proverò a conservare questa maglia“.

Condivide la decisione della giuria Primoz Roglic: “Penso che sia stata la cosa giusta da fare. Noi cerchiamo di tenerci sempre al sicuro perché abbiamo visto ieri con una caduta cosa può succedere. Dobbiamo rimanere concentrati e l’addio di Dumoulin non cambia nulla per me. Domani occhio alle fughe“.

Di seguito il video con gli highlights della sesta tappa del Giro d’Italia 2019

Giro d’Italia 2019, 6^ tappa: Cassino-San Giovanni Rotondo (238 km)

Il Giro d’Italia 2019 proseguirà con la sesta tappa da Cassino a San Giovanni Rotondo (238 km). Un percorso molto mosso che potrebbe favorire le fughe con la salita di Coppa Casarinelle che potrebbe essere il giusto trampolino di lancio per chi vuole vincere la tappa o rientrare in classifica.

fonte foto copertina comunicato stampa

ultimo aggiornamento: 15-05-2019

X