Una ragazza di 17 anni accoltellata a Napoli dall’ex fidanzato. Le condizioni della giovane non sono gravi.

NAPOLI – Una ragazza di 17 anni è stata accoltellata a Napoli dall’ex fidanzato. La vicenda è successa in pieno centro nella giornata di martedì 12 gennaio 2021. Secondo quanto raccontato da La Repubblica, la giovane vittima stava tornando a casa quando è stata raggiunta dal coetenao.

L’aggressore l’ha abbracciata prima e poi sferrato una coltellata alla gola prima di fuggire.

Le condizioni della ragazza

Il fendente non ha lesionato organi vitali e la giovane è fuori pericolo. Subito dopo l’aggressione, la 17enne è riuscita a fuggire e chiedere aiuto ad una pattuglia dei carabinieri.

I militari l’hanno immediatamente portata in ospedale per effettuare i primi soccorsi. Il quadro clinico della giovane non è grave e nelle prossime ore ritornerà a casa. Gli inquirenti hanno fermato l’ex fidanzato della giovane. L’aggressione, secondo una prima ricostruzione, sarebbe avvenuta per vendicare la fine della relazione. Sono in corso tutti gli accertamenti per cercare di ricostruire meglio la dinamica di quanto successo in piazza Plebiscito.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Uomo accoltellato nel Napoletano, fermato il presunto killer

L’aggressione è avvenuta qualche ora dopo l’omicidio di un uomo a Bacoli. Il corpo senza vita della vittima è stato rinvenuto nella serata di lunedì 11 gennaio 2021 dopo una chiamata anonima ai carabinieri. Per questa vicenda è stato fermato un uomo. Sono in corso tutti gli accertamenti per cercare di ricostruire meglio la dinamica di quanto successo.

“Bacoli si stringe forte ai familiari dell’uomo che è morto a seguito di un tragico episodio di cronaca che ha sconvolto la nostra città – ha detto il sindaco della cittadina campana, riportato da vesuviolive.itsono certo che le forze dell’ordine e della magistratura, che ringrazio per il pronto intervento, sapranno fare luce su quanto accaduto. Adesso è il momento del rispetto, della sofferenza, della preghiera. E’ il momento del silenzio“.


Maxi processo clan Spada, due ergastoli. Riconosciuta l’associazione mafiosa anche in Appello

Gran Bretagna, primi effetti della Brexit: intoppi doganali, scaffali vuoti